Questa settimana i #Sondaggi politici elettorali presentati da Nando Pagnoncelli, presidente Ipsos nel corso del programma tv di La7, diMartedì condotto da Giovanni Floris, non mostrano le intenzioni di voto dei partiti come al solito, bensì si sono concentrati sul sentiment degli italiani con riferimento al Governo e al Premier Renzi. In linea generale si domandava agli intervistati di esprimersi sull'art.18, sull'opposizione interna al #Pd che si sta schierando contro Renzi, ma anche sull'alleanza o meglio appoggio del partito Forza Italia di Berlusconi. Ma entriamo nel dettaglio fra quesiti e risposte.

Sondaggi politici elettorali Ipsos, diMartedì La7

1) Lo scontro sull'articolo 18

Il 51% degli intervistati ritiene che si tratti di un falso problema e che lo si porta avanti per non affrontare delle reali difficoltà del Paese Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Il 45% crede invece che sia importante per cambiare il mercato del lavoro.

2) Renzi sull'opposizione interna al PD ha detto: "Sono cascati male".

Il 47% sostiene che l'affermazione sia giusta in quanto non deve lasciarsi condizionare. La stessa percentuale pensa sia sbagliata in quanto non si può liquidare con una battuta chi la pensa diversamente.

3) Renzi può fare a meno di chi si oppone nel PD?

Il 57% risponde NO, perchè il Premier ha bisogno di loro. Il 36% dice SI, poichè raccoglierà altri consensi altrove.

4) Forza Italia oggi cosa rappresenta per il governo?

Un alleato secondo il 48%, il 33% crede si tratti di un'opposizione responsabile, l'11% la ritiene una dura opposizione.

5) Rispetto alle elezioni europee, voterebbe ancora PD?

L'85% degli elettori del Partito Democratico confermerebbero il voto, il 12% non lo farebbe.

Pubblicità

D'altro canto il 4% degli altri elettori sarebbero disposti a votare il PD, il 79% no. Tenuto conto della percentuale di coloro che hanno votato alle europee, e di quella totale composta da tutti gli aventi diritto, l'interessante dato finale è che la forza politica di Renzi guadagnerebbe lo 0,4%. Concludendo, nonostante i dissidi interni e all'annuncite di cui viene accusato Renzi, questi risultati sondaggistici sono molto confortanti per il Governo e lo incoraggiano a proseguire nel suo operato. #Matteo Renzi