Non siamo certo in periodo di elezioni, eppure i #Sondaggi politici elettorali, in questo caso quelli dell'istituto Ixè per Agorà, raccontano molto bene quale sia il sentire comune degli italiani nei confronti delle riforme annunciate da Renzi. Ai cittadini è stato chiesto di tutto, si è parlato dell'art. 18, dell'intervento militare italiano contro le milizie dell'Isis, ma anche di elezioni anticipate e di voglia di cambiare e di democrazia. In questo articolo analizzeremo in profondità i sondaggi politici elettorali Ixè su #Matteo Renzi e le riforme a venire.

Sondaggi politici elettorali Ixè: poca fiducia in Renzi, il ritorno alle urne

L'effetto Renzi sta scemando sempre di più, almeno questa è la sensazione che gli ultimi sondaggi politici elettorali Ixè danno.

Pubblicità
Pubblicità

Molti critici sono stati gli italiani nei confronti del cosiddetto "programma dei 1000 giorni", per il 61% degli intervistati si tratta semplicemente del solito annuncio, mentre soltanto il 39% ritiene che sia quella la strada giusta da percorrere. Il dato più interessante riguarda, invece, un'affermazione dello stesso premier Renzi, il quale aveva dichiarato che, qualora le riforme da lui proposte venissero bloccate allora si dovrebbe ritornare alle urne. Ebbene gli italiani hanno risposto chiaramente: il 76% degli intervistati infatti ha risposto di essere d'accordo per un ritorno alle urne, mentre soltanto il 24% ha detto di no.

Come giudicare questi primi dati? In primo luogo, sembra chiaro che l'effetto Renzi va smorzandosi, il paese continua a essere in recessione e la luce non si intravede ancora al di là del tunnel della crisi.

Pubblicità

Certo, non è colpa esclusivamente di Renzi, ma gli italiani evidentemente vogliono un altro cambiamento. In questo senso va interpretato il dato sulla volontà di ritorno alle urne, voglia di democrazia e partecipazione.

Sondaggi politici elettorali Ixè: poca fiducia in Renzi, l'art. 18 e intervento militare

I sondaggi politici elettorali Ixè hanno chiesto agli italiani anche questioni più concrete riguardo all'attuale politica economica ed estera del #Governo. Su tutte la questione dell'abolizione dell'art. 18 e dello Statuto dei lavoratori: il 64% degli intervistati hanno dichiarato di essere contrari all'abolizione, mentre il 36% si è dimostrato a favore. Anche questo dato si rivela assolutamente contrario a Renzi: si tratta della riforma che, a suo dire, rivoluzionerebbe l'Italia. I cittadini, invece, sembrano temere che l'abolizione dello Statuto porterà soltanto più incertezza e precarietà.

Un'altra questione affrontata è quella dell'intervento militare nella coalizione internazionale contro la jihad islamica del gruppo dell'Is.

Pubblicità

Anche in questo caso, seppur meno perentorio, il risultato contraddice l'operato di governo: per il 58% degli italiani, il nostro paese non dovrebbe entrare in guerra, mentre il 42% ritiene che sia giusto. Insomma, dai dati che provengono da questi sondaggi politici elettorali Ixè, sembra che la luna di miele tra gli italiani e Renzi sia definitivamente conclusa.