Mentre si cominciano a vedere i primi effetti del decreto legge svuota carceri del #Governo Renzi (leggi #indulto e #amnistia 'mascherate' secondo le opposizioni) che prevedono sconti di pena e risarcimenti in denaro per i detenuti costretti a vivere in condizioni di sovraffollamento carcerario, prosegue la "battaglia" della Lega Nord di Matteo Salvini contro ogni provvedimento di clemenza come (svuota carceri, indulto e amnistia) e per la costruzione di nuovi istituti penitenziari.

'No amnistia e indulto, nuove carceri contro il sovraffollamento': la "battaglia" della Lega Nord

"Il sovraffollamento carceri - ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia rilanciando la proposta della Lega Nord di costruire nuove strutture anche recuperando le caserme dismesse - è un problema reale, di dignità e di civiltà, Però qui il mondo si spacca in due, tra chi dice - ha aggiunto Luca Zaia, tra i più autorevoli esponenti leghisti - facciamo l'indulto e l'amnistia e scarceriamo queste persone e chi dice facciamo nuove carceri e facciamogli scontare tutta la pena.

Pubblicità
Pubblicità

Io - ha sottolineato il presidente della Regione Veneto fortemente contrario a misure straordinarie come amnistia e indulto - appartengo alla seconda categoria". "Dico che se le carceri sono sovraffollate - ha aggiunto il governatore veneto, in una nota stampa, all'indomani del risarcimento concesso a in virtù della nuova legge scuota carceri a un detenuto che ha vissuto per anni in una cella nel carcere sovraffollato di Padova - c'è una soluzione, che è quella di costruire nuove carceri anche recuperando le caserme dismesse che abbiamo, magari - ha proseguito Luca Zaia - anche qualche isola visto che siamo nel Comune di Venezia e così - ha concluso - risolviamo i problemi dell'umanità e del sovraffollamento carcerario".

Intanto, sempre a proposito della "battaglia" leghista contro indulto e amnistia, la Lega Nord Alto Adige Suedtirol ha promosso oggi davanti alla sede della Svp a Bolzano una manifestazione "per manifestare il proprio disappunto alle dichiarazioni del partito popolare sul tema sicurezza e immigrazione.

Pubblicità

Infatti - ha detto il commissario della Lega Nord altoatesina Maurizio Fugatti - se in parlamento la Svp vota a favore dell'indulto, del decreto legge svuota carceri, dell'operazione Mare Nostrum e si dimostra favorevole all'immigrazione selvaggia, poi - ha aggiunto il commissario leghista secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Ansa - arriva a Bolzano e proclama politiche severe contro il degrado e l'accattonaggio. Una farsa - secondo Maurizio Fugatti -che ha dell'incredibile e che vorrebbe nascondere ciò che la Svp fa a Roma: non difendere i propri cittadini".

Nel frattempo, in tema di carceri e sistema penitenziario che il ministro della Giustizia Andrea Orlando vuole riformare con le deleghe contenute nei ddl della riforma della giustizia, è tutto pronto per il congresso nazionale della Uilpa Penitenziari che si svolgerà in Campania, a Salerno, dal primo al 3 ottobre. "Il nostro congresso - ha affermato in una nota il segretario generale della Uilpa Penitenziari Eugenio Sarno - cade in un momento davvero particolare e delicato, con la vertenza in atto con il Governo Renzi sullo sblocco del tetto salariale per il comparto sicurezza e le persistenti criticità del sistema penitenziario.

Pubblicità

La nostra tavola rotonda - ha aggiunto il leader della Uilpa Penitenziari - intende rilanciare il ruolo della polizia penitenziaria, proponendone - ha concluso Eugenio Sarno - una nuova organizzazione e un nuovo assetto".