Mentre si resta in attesa di un testo unificato per amnistia e indulto 2014-2015 al Senato della Repubblica continua a sollecitare interventi contro "l'inferno" nelle carceri rilanciando gli appelli per #amnistia e #indulto 2014-2015 il "Movimento Unito detenuti ed ex detenuti Uomo Nuovo".

Amnistia e indulto 2014-2015: 'No all'inferno nelle carceri'

"Niente di nuovo - si legge sulla bacheca #facebook del movimento dove sono in tanti a chiedere misure di clemenza - sul fronte dei provvedimenti di indulto e amnistia che ristagnano in Commissione Giustizia al Senato. Mentre le carceri sono nell'abbandono assoluto, aumentano il degrado e le situazioni a rischio".

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre si legge in un altro post sulla stessa pagina Facebook: "Amnistia e indulto: nel dimenticatoio i disegni di legge sui provvedimenti di clemenza. La pericolosità della riforma Gratteri… il 're dei gulag' pronto ad instaurare un modello di processo autoritario senza garanzie per la difesa e carcere durissimo".

Sovraffollamento carceri, amnistia e indulto 2014, provincia di Sassari: 'No detenuti 41 bis all'Asinara'

"La proposta di riaprire il carcere dell'Asinara per i detenuti in regime di 41 bis è fuori dal tempo e dalla storia"; così ha commentato il presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici la proposta, avanzata nei giorni scorsi dal procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri. Nel ruolo di componente della Commissione per il progetto di riorganizzazione del sistema carcerario il magistrato antimafia Nicola Gratteri aveva proposto "un'analisi con cui contesta - ha spiegato il presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici dicendo "un no secco" alla trasformazione del carcere dell'Asinara in struttura di massima sicurezza - la distribuzione di 750 detenuti in regime di carcere duro in dodici istituti, e ha indicato come soluzione la costruzione di quattro nuove carceri dedicate a ospitare esclusivamente i detenuti al 41 bis", il regime di carcere duro per i boss mafiosi e i terroristi.

Pubblicità

Amnistia e indulto 2014-2015: martedì 21 ottobre nuova seduta in commissione Giustizia al Senato

Intanto, martedì 21 ottobre riprenderà in commissione Giustizia al Senato della Repubblica l'esame congiunto dei quattro ddl per la concessione di indulto e amnistia 2014-2015 che potrebbero confluire in un testo unificato che dovrebbe essere redatto dai senatori Ciro Falanga (di FI di Silvio Berlusconi) e Nadia Ginetti (del Pd di Matteo Renzi). All'esame della commissione Giustizia di Palazzo Madama, presieduta dal senatore Francesco Nitto Palma, tra l'altro, anche la ratifica della convenzione Aja per la protezione dei minori; il disegno di legge su corruzione, voto di scambio politico mafioso, falso in bilancio e autoriciclaggio; il ddl sulla responsabilità civile dei magistrati; il ddl sulle unioni civili e le coppie di fatto e quello sul contrasto all'omofobia e alla transfobia; e la proposta di legge sul Tribunale della famiglia.