Resta alta la tensione sul tema dell'#amnistia e dell'#indulto nell'ultima parte del 2014. In questi giorni è improvvisamente ripresa la discussione in Senato, confermando il tira e molla che ha caratterizzato gli ultimi mesi e che secondo molti rappresenta un modo poco funzionale per gestire la vicenda. Sta di fatto che il problema resta sempre l'indigeribilità politica del provvedimento, come l'aveva definita qualche settimana fa lo stesso Ministro Orlando quando ha spiegato che ottenere la maggioranza su tale argomento resta un'ipotesi di scuola, mentre il resto andrebbe etichettato sotto la parola ipocrisia. Ecco le esatte parole del Guardasigilli: "se non vogliamo che sia la fiera dell'ipocrisia dobbiamo dire che è un tema elettoralmente indigeribile".

Pubblicità
Pubblicità

Torniamo quindi ai fatti e vediamo in che modo si è evoluta la discussione in Parlamento.

Ciro Falanga di Forza Italia: esclusione a indulto e amnistia per assunto fantasioso e ancorché falso

Nella giornata di ieri è scoppiata la polemica tra il Senatore Lumia del Partito democratico e il Senatore Falanga di Forza Italia, a causa delle differenti visioni sul corretto modo di procedere. Gli esponenti di area governativa ritengono che lo svuota carceri 2014 sia stato uno strumento utile a risolvere il problema, pertanto è sulla linea di quelle misure che bisogna proseguire. È Falanga a contrattaccare: "il Senatore Lumia ha dichiarato che i risultati ottenuti da questo #Governo in tema di sovraffollamento delle carceri vanno nella direzione giusta e pertanto esclude il ricorso a provvedimenti straordinari quali l'indulto e l'amnistia.

Pubblicità

L'assunto è fantasioso ancorché falso". Ma il Senatore mette anche in evidenza alcune evidenti contraddizioni del sistema: "taluni provvedimenti, come la messa alla prova, determinano una disparità di trattamento tra due soggetti autori dello stesso delitto. Sicché per uno c'è la possibilità di non andare in carcere con la messa alla prova, mentre l'altro, già giudicato, sta scontando la pena in carcere. Un piccolo dettaglio che forse sfugge al Senatore Lumia e al Partito Democratico".

La conclusione del Senatore Lumia e il problema del sovraffollamento

Secondo quanto riferito dallo stesso Senatore Lumia, l'amnistia e l'indulto rappresentano le misure più idonee per porre rimedio al grave problema del sovraffollamento carcerario. In questo senso, ai relatori della Commissione Giustizia è stato chiesto già da diverso tempo di presentare un testo unificato al Parlamento per la concessione di un atto di clemenza, senza che si sia riusciti effettivamente a trovare "una quadra" che possa risultare accettabile per tutti gli schieramenti politici.

Pubblicità

Purtroppo, come abbiamo già sottolineato, le stesse incomprensioni e differenze di veduta all'interno della Commissione Giustizia mettono in evidenza come sia molto difficile arrivare ad una soluzione parlamentare di questo tipo. E voi cosa pensate al riguardo? Fateci sapere la vostra opinione su questa discussione con un commento all'articolo.