"La nostra è una lotta nonviolenta per chiedere al Parlamento provvedimenti di #amnistia e #indulto 2014 insieme a riforme alternative alla detenzione in carcere". Prosegue senza sosta la battaglia per la concessione di indulto e amnistia 2014 dei Radicali italiani con in testa Rita Bernardini e Marco Pannella che denunciano: "Nelle carceri italiane aumentano i casi di suicidi e di malasanità".

Amnistia e indulto 2014: prosegue la lotta nonviolenta dei Radicali italiani con Marco Pannella e Rita Bernardini

"Marco Pannella e le Associazioni Radicali dislocate sul territorio - scrive in una nota Luigi Mazzotta, membro della segreteria Radicali italiani - denunciano le tragedie dei cittadini detenuti e dei loro familiari.

Pubblicità
Pubblicità

Segnaliamo il caso di Fabio Ferrara - aggiunge l'esponente radicale raccontando la storia del detenuto rinchiuso nel carcere napoletano di Secondigliano - che vive prigioniero su una sedia a rotelle nel penitenziario di Secondigliano e da più di 8 mesi attende il permesso dal magistrato di sorveglianza per essere sottoposto ad un delicato ed urgente intervento chirurgico alla vescica. Salviamo il cittadino Ferrara - aggiunge Luigi Mazzotta sollecitando l'approvazione di amnistia e indulto 2014 - . Aiutiamo lo Stato Italiano - conclude - ad uscire dalla flagranza di reato!".

Indulto e amnistia 2014, i radicali davanti al carcere di Secondigliano: 'Salviamo il cittadino Fabio Ferrara'

"Salviamo il cittadino Fabio Ferrara". I Radicali italiani guidati da Rita Bernardini hanno intanto promosso per venerdì prossimo 3 ottobre una nuova manifestazione di protesta fuori dal carcere di Secondigliano a Napoli per sollecitare l'approvazione di amnistia e indulto 2014 e per chiedere il diritto alle cure per il detenuto costretto a stare in carcere sulla sedia a rotelle e in attesa del permesso per un intervento alla vescica.

Pubblicità

Secondo quanto anticipata in una nota dei radicali sarà presente durante la manifestazione davanti ala carcere di Secondigliano anche la moglie di Ferrara, la signora Anna Belladonna.

Amnistia e indulto 2014-2015: ripreso esame ddl in commissione Giustizia al Senato

Nel frattempo - mentre ancora tanti sono i problemi legati al sovraffollamento carceri nonostante un lieve miglioramento dopo l'approvazione della legge sulle pene alternative e il decreto svuota carceri - è ricominciato in commissione Giustizia al Senato l'esame congiunto dei quattro disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto 2014-2015. La commissione Giustizia di Palazzo Madama, presieduta dal senatore di Forza Italia Francesco Nitto Palma, su indulto e amnistia ha chiesto un nuovo confronto con il ministro della Giustizia Andrea Orlando (Partito democratico).