Attesa per l'approvazione della riforma della giustizia civile mentre prosegue il confronto sulla riforma della giustizia penale e sulle proposte di legge per amnistia e indulto 2014-2015. Anche sulla riforma della giustizia civile, così come su molti altri provvedimenti tra cui il cosiddetto decreto svuota carceri, il Governo Renzi con molta probabilità porrà ancora una volta in aula al Senato della Repubblica la questione di fiducia. Ecco gli ultimi interventi del premier #Matteo Renzi e dei ministri Andrea Orlando e Maria Elena Boschi mentre sulla riforma della giustizia è in corso lo sciopero dei magistrati onorari.

Riforma giustizia Renzi-Orlando, Boschi: valuteremo se porre questione di fiducia

"Valuteremo" se porre la questione fiducia sul provvedimento di riforma della giustizia civile in discussione a Palazzo Madama ha dichiarato il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi parlando della riforma della giustizia civile in aula al Senato della Repubblica.

Pubblicità
Pubblicità

"Ma occorre essere rapidi", ha sottolineato il ministro Boschi.

Riforme e giustizia civile, parla il premier Renzi alla vigilia del Consiglio Ue

"Stiamo facendo uno straordinario processo di riforme strutturali - ha detto il premier Matteo Renzi alla vigilia del Consiglio Ue -. Dalle riforme costituzionali - ha spiegato il presidente del Consiglio - alla legge elettorale, dalla riforma della Pubblica amministrazione alla riforma della giustizia civile, all'attuazione della delega fiscale. L'Italia - ha sottolineato il premier Matteo Renzi - ha smesso di teorizzare le riforme istituzionali ma le sta facendo. Di fronte a questo - ha aggiunto il presidente del Consiglio - la consapevolezza dei rappresentanti dell'Italia in Europa - ha sottolineato il primo ministro - deve essere più forte rispetto a quella dell'Europa nei nostri confronti: noi - ha aggiunto Renzi - diamo all'Europa molto di più di quanto ci dà".

Pubblicità

Riforma giustizia, responsabilità magistrati, amnistia e indulto 2014-2015: Orlando al Senato

Anche ieri il ministro della Giustizia Andrea Orlando aveva spiegato che la questione di fiducia sulla riforma della giustizia civile è una delle "possibilità" al vaglio del governo. Ieri il guardasigilli Orlando ha seguito i lavori della commissione Giustizia di Palazzo Madama dove è stato presentato l'emendamento del Governo Renzi al ddl sulla responsabilità civile dei magistrati, ma il ministro della Giustizia non si è espresso sul sovraffollamento carceri e sui tanto attesi e discussi provvedimenti di #amnistia e #indulto 2014-2015. Un nuovo confronto sul sovraffollamento carceri è stato chiesto al ministro prima di poter dare seguito alla redazione del testo unificato per amnistia e indulto che dovrebbe essere preparato dalla senatrice Nadia Ginetti e dal senatore Ciro Falanga.

Riforma giustizia, pensioni, ferie, magistrati onorari a Orlando: la protesta continua

E sempre in tema di riforma della giustizia è in corso lo sciopero proclamato dall'Unione nazionale italiana magistrati onorari.

Pubblicità

L'Unimo, replicando al guardasigilli Andrea Orlando, annuncia di essere intenzionata a "proclamare ulteriori scioperi e l'assunzione di ulteriori iniziative giudiziarie - si legge in una nota dall'Unione nazionale italiana magistrati onorari - per ottenere la permanenza in servizio fino all'età pensionabile e conquistare i diritti che lo Stato continua a negare ai magistrati onorari. Dalla previdenza - viene spiegato nella nota dell'Unimo - all'assistenza per malattia, dalla maternità a alle ferie dei magistrati, rendendosi così inadempiente verso se stesso".