Gli ultimi #Sondaggi politici elettorali Euromedia per il programma Ballarò sono stati incentrati sulla tragedia dell'alluvione di Genova e, in questo senso, si è chiesto agli italiani come avrebbe dovuto comportarsi Renzi in quella occasione. Ma i temi trattati sono stati tanti, tra cui i sentimenti propri degli italiani di questo periodo, divisi tra preoccupazione, frustrazione, rabbia e paura di perdere o non trovare lavoro. Intanto, in una situazione italiana di grande conflittualità sociale sui temi del lavoro, Landini, segretario della FIOM e una delle poche voci critiche del Jobs Act, diventa sempre di più un leader di cui gli italiani hanno fiducia.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, gli ultimi sondaggi politici elettorali Euromedia riescono a restituire una fotografia più o meno esatta della condizione sociale e morale dell'Italia di oggi.

Sondaggi politici elettorali: l'alluvione di Genova, cosa doveva fare Renzi?

L'alluvione di Genova è stata una delle notizie più importanti degli ultimi giorni e le discussioni e le polemiche intorno alle responsabilità politiche di quanto accaduto hanno riempito i giornali. Al di là dell'eccessiva polemica sulle previsioni meteo, è chiaro che la responsabilità è stata soprattutto politica e delle procedure di messa in sicurezza che non sono state mai avviate correttamente. E così gli ultimi sondaggi politici elettorali Euromedia hanno chiesto agli italiani come avrebbe dovuto comportarsi Renzi, se sarebbe dovuto andare o meno a Genova.

Pubblicità

Ebbene, il 30,7% degli intervistati ritiene che doveva andare e portare la solidarietà delle istituzioni, il 29,8% ha invece dichiarato che ha fatto bene a non andare a fare la solita passerella, il 26% afferma invece che avrebbe dovuto spalare con i genovesi, il 10,1% ha risposto che era più d'aiuto rimanendo a Roma. La vera questione, però, resta il malgoverno e la cattiva gestione dei fondi che erano stati predisposti per la messa in sicurezza del territorio e che avrebbero evitato quello che è accaduto.

Sondaggi politici elettorali: le angosce e le paure degli italiani

Le altre domande poste dai sondaggi politici elettorali Euromedia riguardano invece i sentimenti degli italiani nei confronti dell'Italia e, letteralmente, cos'è che toglie loro il sonno. Rispetto alla prima questione, il 31,1% degli italiani ha risposto che il sentimento è la preoccupazione, il 22% la rassegnazione, il 14,4% la rabbia, il 14% l'abbandono, soltanto l'11,4% la fiducia. In questo senso, è chiaro come la luna di miele tra gli italiani e Renzi sia definitivamente conclusa.

Pubblicità

Rispetto alla seconda questione, cos'è che toglie il sonno agli italiani, al primo posto con il 29,8% la paura di perdere o non trovare lavoro, il 19% il declino del Paese, il 9,4% la burocrazia, il 9,2% la paure di impoverire, l'8,9% governanti non all'altezza. Insomma, il quadro è piuttosto chiaro: l'Italia è in recessione, le ricette del governo non sembrano funzionare e il problema del lavoro e della disoccupazione è ciò che angoscia maggiormente gli italiani.

Sondaggi politici elettorali: la fiducia nei leader e la sorpresa Landini

Il dato sulla fiducia in Landini deve essere letto in stretta connessione con quanto abbiamo appena detto sulle preoccupazioni degli italiani. I dati dei sondaggi politici elettorali Euromedia sulla fiducia nei leader, oltre a confermare Renzi al 49% più o meno stabile, mostra come subito dopo la triade formata dal premier, Berlusconi e Grillo, compaia proprio un sindacalista e uno dei più radicali, e cioè Landini della FIOM con il 21,1%. Anche questo è un dato da non sottovalutare, in quanto Landini è stato uno di quelli che si è opposto più duramente al Jobs Act e all'abolizione dell'articolo 18.