Sondaggi politici ottobre 2014: la #Lega Nord continua a crescere sotto la guida di Matteo Salvini, ma la vera novità è che continua a crescere l'attenzione nei confronti del Carroccio (che ha impostato gli ultimi mesi esclusivamente sui temi "no-euro" e "anti-immigrazione") in tutta Italia. La Lega Nord, paradossalmente, non è più confinata al nord. Un'espansione di cui si aveva sentore già da tempo, tanto che è ormai questione di giorni prima che venga ufficialmente lanciato quello che sarà il partito "meridionalista" gemello del Carroccio, che dovrebbe chiamarsi Lega dei Popoli. Una mossa nazionale, quella di Salvini, che potrebbe rinforzare ulteriormente la posizione leghista, come confermano gli ultimi sondaggi Coesis per Affari Italiani.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi politici ottobre 2014: la Lega Nord

I sondaggi sulla Lega Nord mostrano come il partito guidato da Matteo Salvini goda di ottima salute e sia in costante crescita, settimana dopo settimana. Secondo i dati di Coesis, confermati anche da altri istituti, il Carroccio viaggerebbe ormai attorno all'8,5%. Una percentuale elevatissima e che fa della Lega un alleato indispensabile per qualunque progetto di centrodestra possa essere messo in cantiere. Ma si tratta di numeri che crescono ulteriormente se si considera proprio il partito a cui Salvini sta lavorando per conquistare il mezzogiorno d'Italia.

Sondaggi politici ottobre 2014: la Lega dei Popoli

I #Sondaggi politici iniziano infatti a interessarsi anche del progetto meridionalista di Salvini, la Lega dei Popoli che - nelle parole del leader della Lega Nord - dovrebbe "raccogliere le proposte politiche da Roma in giù".

Pubblicità

Un soggetto politico autonomo, ma che ovviamente sarebbe alleato con la Lega Nord e con cui in Parlamento, con tutta probabilità, creerebbe un gruppo autonomo. Quanto è valutato questo movimento? Secondo Coesis, al centro-sud questo movimento arriverebbe anche al 5%, il che significa attorno al 3,5% su scala nazionale. E così, la somma dei due partiti fa già il 12%, quanto basta per insidiare una Forza Italia in crisi. Ma non basta, perché nella mente di Salvini il grande progetto nazionale non si ferma qui, ma prosegue con l'alleanza con Fratelli d'Italia all'insegna di un Front National italiano che si richiama a quello francese guidato da Marine Le Pen.

Sondaggi politici ottobre 2014: Fratelli d'Italia

I sondaggi Coesis attribuiscono al partito guidato da Giorgia Meloni il 4%. Una percentuale forse non entusiasmante per chi ricorda i successi di Alleanza Nazionale quando era guidata da Gianfranco Fini, ma che comunque renderebbero l'alleanza tra Lega Nord, Lega dei Popoli e Fratelli d'Italia un soggetto politico molto forte.

Pubblicità

Si tratta solo di ipotesi, da prendere con le pinze, ma è chiaro che quel 16% potenziale che un cartello elettorale di questo tipo potrebbe aumentare l'interesse dei leader che in questo progetto sono coinvolti. E che a quel punto potrebbe pensare di insidiare anche il Movimento 5 Stelle, che condivide con loro alcune istanze politiche.