Torna l'approfondimento su #amnistia e #indulto 2014. Dopo aver letto nella giornata di ieri le dichiarazioni della Bernardini, oggi vi parliamo della nuova manifestazione organizzata dall'associazione 'Il detenuto ignoto' presso Montecitorio. Continua intanto a far discutere il caso Stefano Cucchi, su cui ormai si sono scritte migliaia e migliaia di pagine e ancora se ne scriveranno nei prossimi giorni, nelle prossime settimane e forse anche nei prossimi mesi. Ma scopriamo dunque le ultime notizie aggiornate ad oggi giovedì 6 novembre

Amnistia e indulto 2014, 'Basta Tortura': il programma della manifestazione

Le ultime notizie su amnistia e indulto 2014 ci informano sulla nuova manifestazione dell'Associazione 'Il detenuto ignoto'.

Pubblicità
Pubblicità

A comunicare ufficialmente l'ennesima protesta, l'ennesima richiesta di una riforma sulla giustizia e sulle carceri in Italia, è la stessa Rita Bernardini, rieletta lo scorso 3 novembre segretario generale del movimento Radicali Italiani. 

Con un tweet pubblicato prima dell'ora di cena, la Bernardini ha annunciato la manifestazione 'Basta tortura' - manifestazione pro amnistia e indulto -  organizzata da 'Il detenuto ignoto'. La manifestazione si terrà il prossimo 11 novembre a Montecitorio e vedrà la partecipazione di Maria Ciuffi, la madre del giovane Marcello Lonzi, ritrovato morto in carcere. La Ciuffi, che sarà accompagnata anche da altri genitori che hanno vissuto un'esperienza simile, esporrà le foto del figlio in carcere, immagini eloquenti che possiamo ritrovare anche sul sito stesso dell'associazione, detenutoignoto.org. 

Amnistia e indulto, ultime notizie oggi 6 novembre: caso Stefano Cucchi e dichiarazioni Angiolo Marroni

Resta sempre vivo il dibattito su amnistia e indulto, così come non accennano a placarsi le polemiche sulla sentenza in appello per la morte di Stefano Cucchi, sentenza che ha dichiarato innocenti i sei medici condannati a sei anni di carcere in primo grado.

Pubblicità

Nella giornata di ieri Matteo Renzi ha parlato di 'Stato responsabile' mentre il Presidente del Senato Grasso ha incontrato la sorella e i genitori di Stefano dichiarando che uno Stato che si definisce civile deve rispettare i diritti dei più deboli.

Il dibattito su amnistia e indulto 2014 al 6 novembre si arricchisce delle nuove dichiarazioni di Angiolo Marroni, il Garante dei detenuti del Lazio, che in un'intervista rilasciata nel corso della giornata di ieri a Futuro Quotidiano ha espresso nuovamente la sua opinione sul tema, sostenendo come sia 'tempo sprecato' dal momento che difficilmente il Parlamento potrebbe votare tale provvedimento. Marroni ha però sottolineato di continuare a sperare in una riforma del codice penale, riforma atta a privilegiare le misure alternative.  

Se volete restare aggiornati sulle ultime notizie su amnistia e indulto vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.