Nuove reazioni e commenti dopo la sentenza sul processo Eternit con la Cassazione che ha annullato la sentenza di condanna, per avvenuta prescrizione del reato, nei confronti dell'unico imprenditore svizzero imputato per disastro ambientale doloso. Si torna a chiedere la riforma della giustizia con le modifiche alle norme sulla prescrizione dei reati già promesse dal premier Matteo Renzi. I Radicali continuano a chiedere una riforma strutturale e liberale anche su #amnistia e #indulto.

Sentenza Eternit, arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia: 'Subito riforma della giustizia'

"E' una tragedia per gente che soffre e piange i suoi morti", ha detto l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, intervenendo sulla sentenza Eternit di assoluzione per prescrizione.

Pubblicità
Pubblicità

"La giustizia - ha aggiunto l'arcivescovo - deve dare segni concreti di fiducia e speranza". Monsignor Cesare Nosiglia, ha sollecitato dunque la politica "a mettere subito in agenda - ha sottolineato - la riforma della giustizia e delle norme sulla prescrizione".

Sentenza Eternit, Carbone (Anm): 'La prescrizione del reato è la sconfitta di tutti'

"La prescrizione del reato è una sconfitta di tutti, non solo delle persone offese, ma anche dei magistrati e delle forze di polizia". Lo ha dichiarato Maurizio Carbone, segretario generale dell'Anm, l'associazione Nazionale Magistrati, ai microfoni di Radio Città Futura, commentando la sentenza Eternit ed esprimendo la sua preoccupazione sul tema della prescrizione dei reati. "E' lavoro che va in fumo, spese - ha sottolineato il segretario dell'Anm - che vanno in fumo e lo stesso imputato non riceve una risposta di giustizia".

Pubblicità

"E' da almeno 15 anni - ha sottolineato Maurizio Carbone sollecitando la riforma della giustizia e nuove norme sulla prescrizione dei reati - che lamentiamo l'assoluta irragionevolezza dell'attuale regime della prescrizione, ulteriormente aggravato dalla legge ex Cirielli. Cambiare la prescrizione oggi in Italia - ha ribadito - è un'assoluta priorità".

Eternit, Bernardini: 'Assolti da illegalità giustizia, serve riforma strutturale con amnistia e indulto'

"A quando - hanno scritto in una nota Rita Bernardini, segretaria di Radicali Italiani, e Marco Beltrandi, componente della direzione dei Radicali commentando la sentenza Eternit - la riforma strutturale e liberale della giustizia italiana?". Secondo i Radicali italiani "la riforma strutturale e liberale della giustizia non può che partire - hanno sottolineato Bernardini e Beltrandi - da provvedimenti, anch'essi strutturali, di amnistia e indulto che le massime autorità, italiane e non, sempre più ritengono indispensabili? O dovremo attendere - hanno proseguito i due esponenti dei Radicali italiani - altre sentenze delle corti internazionali?".

Pubblicità

Tra le più note sentenze che condannano l'Italia per violazione dei diritti umani nelle carceri, la cosiddetta sentenza Torreggiani che ha costretto il #Governo Renzi a correre ai ripari con il decreto svuota carceri che concede sconti di pena e risarcimenti in denaro ai detenuti.

Sentenza Eternit, il giudice Alberto Oggè: 'La nostra condanna sarà rivalutata'

''Non polemizzo con la Cassazione, ma sommessamente ritengo - ha affermato il presidente della Corte che aveva emesso la sentenza d'appello sul caso Eternit Alberto Oggè in un'intervista a La Stampa - che la sentenza da noi emessa in appello tra qualche anno non solo sarà ritenuta giusta, ma anche giuridicamente corretta. Forse - ha aggiunto - abbiamo solo precorso i tempi. Per capire la decisione - ha spiegato - bisognerà leggere le motivazioni".