Voto anticipato domenica 23 novembre in Emilia Romagna e in Calabria: si sceglieranno i nuovi governatori delle due regioni dopo le dimissioni di Vasco Errani, in Emilia Romagna, per la condanna subita in appello per falso ideologico e quelle di Giuseppe Scopelliti che, invece, ha subito la condanna in primo grado per abuso d'ufficio e per falso in atto pubblico.

Elezioni domenica 23 novembre Calabria ed Emilia Romagna: orari seggi aperti, cosa e come si vota, candidati

Dunque domenica 23 novembre si vota nelle due regioni con seggi aperti dalle 7 del mattino alle 23: leggiamo, insieme, i candidati e i partiti per i quali sono candidati gli aspiranti governatori della Calabria e dell'Emilia Romagna.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la Calabria, occorrerà scegliere tra Cono (detto Nuccio) Cantelmi, candidato per il partito del Movimento 5 Stelle, Nico D'Ascola, del Nuovo Centro Destra, presente nella lista "Alternativa Popolari per la Calabria (Ncd e Udc)", Wanda Ferro di Forza Italia, appoggiata dal suo partito insieme a Fdl-An Casa delle Libertà, Domenico Gattuso candidato per "L'altra Calabria" e Mario Gerardo Oliverio per il Partito Democratico.

I candidati alla Presidenza della regione Emilia Romagna comprendono Maurizio Mazzanti per il partito "Liberi cittadini", Stefano Bonaccini, appoggiato da Pd Sel - Sinistra ecologia libertà, Emilia-Romagna Civica, Centro Democratico, Democrazia solidale, Alan Fabbri, candidato per la Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza nazionale, Maria Cristina Quintavalla del partito "L'Altra Emilia Romagna", Giulia Gibertoni del Movimento 5 Stelle e Alessandro Rondoni del Nuovo Centro Destra ed Emilia Romagna Popolare.

Pubblicità

Previsioni e pronostici di voto domenica 23 novembre Calabria ed Emilia Romagna

Previsioni e pronostici del voto di domenica prossima per scegliere il presidente delle regioni Calabria ed Emilia Romagna sono tutti a favore dei candidati del Partito Democratico, ma potrebbe trattarsi di una vittoria dimezzata: si prevede, infatti, non solo un forte ridimensionamento del Movimento 5 Stelle, ma ciò che preoccupa maggiormente i democratici è il forte astensionismo previsto, per i più esperti il più alto di sempre. Il Premier #Matteo Renzi venerdì prossimo volerà in Calabria per sostenere il cuperliano candidato Pd Mario Oliverio che, alle primarie, ha battuto il renziano Callipo.

In Emilia, invece, alle primarie del Centro sinistra dello scorso 28 settembre, vinse Bonaccini con il 61% dei voti rispetto all'ex sindaco di Forlì, Roberto Balzani. Ma furono primarie flop, con appena 58.119 votanti. #Elezioni politiche #Sondaggi politici