Il terzo Governo tecnico Renzi sta ultimando la manovra finanziaria della Legge di Stabilità 2015 tra nuovi emendamenti e modifiche per il voto finale alla Camera in programma il 24 novembre. Tra le novità, aumento o meno dell’Iva, novità su Partite Iva, Tfr, tassazione sui fondi #Pensioni, edilizia, infrastrutture, energia. Attesa per la decisione del Governo Renzi in materia di risoluzione di alcune questioni annose e ancora aperte. Non si dimenticano i Quota 96 della scuola, bloccati nel pensionamento per l'errore della Legge Fornero.

Legge Stabilità: attesa per il 24 novembre

Mentre sia il ministro Padoan sia il ministro Boschi hanno annunciato che non ci saranno cambiamenti della Legge Fornero e che al momento il Governo Renzi non sta vagliando misure specifiche per la spesa pensionistica minima, tuttavia una sentenza del tribunale di Salerno ha ufficializzato il pensionamento di 42 docenti salernitani appartenenti alla categoria dei Quota 96 e la sentenza essendo esecutiva permette ai beneficiari di usufruire della pensione.

Pubblicità
Pubblicità

Questo precedente legislativo ha portato gli oltre 4 mila Quota 96 a rivolgersi al Tribunale per ottenere una risoluzione mentre la deputata Puppato del Pd ha richiesto durante un’interrogazione parlamentare al governo Renzi di trovare una soluzione per i Quota 96, gli esodati e lavori precoci e usuranti, tuttavia non c’è nessun piano di uscita anticipata e flessibile proposti nelle settimane scorse, come l’estensione del sistema contributivo per tutti o come prestito pensionistico.

Intanto è ancora aperto il dibattito sull’approvazione o meno delle misure di clemenza dell’indulto e #amnistia, una questione che sta continuando a dividere il mondo politico e sociale. La soluzione sembra essere lontana anche per risolvere l’emergenza del sovraffollamento carcerario ancora urgente nonostante il decreto Svuota carceri.

Pubblicità

Sulla riforma delle pensioni “che non c’è” del terzo governo tecnico Renzi, è interventuto anche il leader del sindacato Carmelo Barbagallo, il quale ha annunciato di essere pronto allo sciopero generale con la Cgil di Susanna Camusso e Cisl e di sostenere la Lega Nord nel referendum per la cancellazione della riforma Fornero. Ad ogni modo nella giornata odierna in Commissione Lavoro alla Camera presieduta da Cesare Damiano il M5S ha ottenuto la fiducia per una risoluzione nella riforma delle Pensioni 2015, per la pensione anticipata dei lavoratori usuranti, dell’introduzione di un fondo pensionistico ad hoc. #Matteo Renzi