Eccoci con l'appuntamento di fine settimana nel quali mettiamo a confronto gli ultimi sondaggi elettorali disponibili al 9 novembre 2014, unico comune denominatore: la crescita della #Lega Nord e la popolarità crescente di Salvini come risulta anche dagli ultimi sondaggi politici che misurano la fiducia nei vari leader.

In questo articolo abbiamo tenuto conto delle intenzioni di voto espresse dai dati di 3 istituti sondaggistici: Datamedia, Swg e Ixè e le variazioni percentuali rispetto ai dati rilevati la settimana precedente.

Sondaggi politici elettorali a confronto: scende il PD, sale la Lega

Secondo i dati sulle intenzioni di voto Swg, il PD perde addirittura l'1,4% (40,1%) rispetto alla rilevazione della settimana precedente.

Pubblicità
Pubblicità

Calo dello 0,1% per Ixè (38,9%) e dello 0,6% per Datamedia.

Le variazioni in negativo sembrano riflettere la diminuzione della fiducia in Renzi, non convince la legge di stabilità, il Premier che si schiera contro tutti all'interno della sinistra stessa fra la minoranza del partito e i sindacati. il non fare verso i lavoratori.

Paga invece la protesta di Salvini contro l'Euro, l'immigrazione clandestina, la manovra del Governo che secondo lui porterà un aumento delle tasse indirette e a un conseguente e obbligato taglio di Regioni e Comuni, la malattia di Renzi è l'annuncite secondo il leader leghista.

La Lega Nord sta volando verso il 10%, questo è l'obiettivo. L'istituto Swg la stima al 9,3% (+0,3%), stesso rialzo per Datamedia che la indica al 8,8%, in lievissima crescita secondo Ixè (8,5%).

Pubblicità

Sondaggi politici elettorali a confronto: dati contrastanti sul M5S, incertezza Forza Italia

Sale o scende il M55? L'istituto Datamedia lo indica in calo dello 0,6% (18,9%), di contro Swg segnala un dato in aumento di 1 punto (19,0%), quasi stabile il dato per il Movimento di Grillo da rilevazione Ixè (19,9%). E' sempre difficile individuare il loro elettorato che spesso si cela dietro una non risposta sulle intenzioni di voto.

Il partito di Berlusconi vive un momento difficile, il contrasto del leader con Fitto ne è solo un esempio interno a Forza Italia, mentre gli elettori si dividono e in parte si chiedono cosa succederà in riferimento al patto del Nazareno.

In calo per Swg di quasi mezzo punto (15,9%), in lievissima crescita (0,1-0,2%) per gli istituti Datamedia (14,0%) e Ixè (15,2%).

Sondaggi politici elettorali a confronto: i partiti minori

Contrastanti i dati su SEL e FDI-AN che in linea di massima continuano a rimanere sotto il 4% tendenzialmente, non c'è un trend ben definito anche se è il partito della Meloni ad avere le maggiori chanche di raggiungere la soglia di sbarramento.

Pubblicità

Resta basso il dato di NCD che raggiungerebbe a stento il 4%, nemmeno se si presentasse in alleanza con UDC che non va oltre il 2,0% nel migliore dei casi, e con il partito di Alfano che non arriva mai al 3,0%.

Si parla di elezioni anticipate nella primavera 2015 come un desiderio nascosto di Renzi, che sia vero o meno (lui nega), resta il fatto che la legge elettorale è ancora in alto mare sulle soglie e le preferenze. Vedremo gli sviluppi e continueremo ad aggiornarvi sui sondaggi elettorali.

#Sondaggi politici #M5S