I dati degli ultimi #Sondaggi politici elettorali, effettuati dopo le elezioni regionali che hanno visto la vittoria sì del PD ma soprattutto dell'astensione e della #Lega Nord, confermano le linee di tendenza che avevamo rilevato nelle nostre ultime analisi: da un lato il Carroccio è in ascesa e al Nord supera oramai anche Forza Italia, dall'altro il PD risente del conflitto tra il premier Renzi e la piazza dei lavoratori e il #M5S risulta altalenante ma non riesce comunque più a raggiungere i risultati di qualche mese fa.

Ecco l'analisi degli ultimi sondaggi politici elettorali dell'istituto SWG post-elezioni regionali.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi politici elettorali post-elezioni regionali: la Lega Nord e il centrodestra

Uno dei dati più importanti degli ultimi sondaggi politici elettorali SWG riguardano la Lega Nord che risulta essere ancora in ascesa: in una sola settimana è passata dal 10,8% all'11,4%. A questo punto, Salvini, forte anche del successo alle elezioni regionali, può rilanciare a modo suo l'alleanza con Forza Italia e chiedere l'esclusione di Alfano dalla coalizione. Intanto, in controtendenza con i risultati delle regionali, anche Forza Italia è in crescita, passando in una settimana dal 14,4% al 14,9%. È chiaro comunque che, al momento, la bilancia del centrodestra pende sempre di più dal lato della Lega Nord che è riuscita a rivitalizzare il centrodestra e a porsi come vera forza d'opposizione al governo Renzi.

Pubblicità

Sondaggi politici elettorali post-elezioni regionali: il calo del PD e il centrosinistra

Se il Partito Democratico ha comunque vinto le elezioni regionali, è pur vero che gli ultimi sondaggi politici elettorali danno il PD in calo costante oramai da settimane. Clamoroso il crollo delle ultime settimane: soltanto sette giorni fa il partito del premier Renzi era dato al 39,8% mentre ora si ferma al 37,9%. Si tratta di una perdita di due punti percentuali, ed è chiaro che questo non potrà che creare ancora malumori nell'ala sinistra del partito che non ne può più della gestione personalistica del partito e del governo da parte di Matteo Renzi. Si segnala anche una leggera crescita di SEL che passa dal 3,4% al 3,8%.

Sondaggi politici elettorali post-elezioni regionali: ancora in calo il M5S

Anche il Movimento 5 Stelle non se la passa bene. I risultati degli ultimi sondaggi politici elettorali segnalano come il movimento di Beppe Grillo abbia perso quasi un altro punto percentuale, fermandosi al 19,6%, quando soltanto una settimana fa era dato al 20,4%.

Pubblicità

Il risultato è ancora più clamoroso se si confronta con quello di maggio, quando l'istituto SWG dava il M5S al 25%. I vertici del movimento non parlano di sconfitta elettorale per le regionali e in effetti rispetto a quelle del 2012 c'è stato un seppur minimo incremento. È chiaro però che il M5S non stia vivendo un buon momento e sembra essere scomparso dalla dialettica governo/lavoratori, non riuscendo a interpretarla fino in fondo.

Infine, ancora una volta a conferma dei dati delle regionali, i sondaggi politici elettorali SWG parlano del 57% di coloro che o non andrebbero a votare o annullerebbero la scheda o voterebbero scheda bianca. Se siete interessati a ricevere aggiornamenti sui sondaggi, possiamo suggerirvi di cliccare su "Segui" in alto a destra