Sono stati pubblicati dall'istituto SWG i risultati degli ultimi #Sondaggi politici sulle intenzioni di voto elettorali degli italiani. Le sorprese maggiori arrivano dal centrodestra, dove Forza Italia perde un altro punto percentuale circa e la Lega Nord ne conquista circa mezzo punto. È chiaro che, in una situazione di forte crisi economica, siano i partiti che meglio riescono a incanalare la rabbia ad avere maggiore successo. Da parte del centrosinistra, invece, si constata una seppur lieve inflessione del Partito Democratico e per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle un seppur leggero aumento nei consensi.

In questo articolo discuteremo i dati dei sondaggi politici elettorali SWG e faremo un parallelo con l'anno scorso, al mese di novembre, per cercare capire quanto è cambiata la situazione politica in quest'ultimo anno.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi politici SWG al 18/11: intenzioni di voto elettorali per il centrodestra con il confronto con il 2013

I dati degli ultimi sondaggi politici elettorali SWG mostrano come Forza Italia continui a perdere consensi: la settimana scorsa si era assestata al 15,9% e questa settimana al 14,8%. La flessione è forte e forse Berlusconi paga la sua vicinanza a Renzi, il Patto del Nazareno e la difficoltà di smarcarsi e di trovare una propria collocazione. A erodere consensi a FI è forse proprio la Lega Nord di Salvini che cresce di un altro mezzo punto percentuale e si assesta al 9,8% rispetto al 9,3% della settimana scorsa. Interessante è il confronto con l'anno scorso: le rilevazioni SWG del 22 novembre 2013 segnalavano FI al 21,1% e la Lega Nord al 5,1%. È chiaro come Berlusconi non riesca più a incanalare le forze politiche del paese e come la Lega, rivitalizzata da Salvini, stia riuscendo a riconquistare tutto il nord del paese e a raggiungere anche il centro come nuovo bacino di voti.

Pubblicità

Sondaggi politici SWG al 18/11: intenzioni di voto elettorali per il centrosinistra con il confronto con il 2013

Per quanto riguarda il centrosinistra, invece, i risultati dei sondaggi politici elettorali SWG segnalano come il Partito Democratico perda leggermente consensi attestandosi al 39,9% rispetto al 40,1% della settimana scorsa. SEL, invece, si ferma al 2,8%, un decimale in meno rispetto alla settimana scorsa. Anche in questo caso, il confronto con i risultati del novembre 2013 rendono chiaramente l'idea della trasformazione del mondo politico: il PD si fermava al 27,4%, uno dei minimi degli ultimi periodi, segnale che, con l'arrivo di Renzi, al di là di tutto, la crescita elettorale si è fatta sentire in maniera molto decisa. SEL, invece, era al 4,3%, sicuramente più forte di oggi, e paga forse la mancanza di identità di un partito che sembra rappresentare soltanto la sinistra del PD e non qualcosa di veramente diverso.

Sondaggi politici SWG al 18/11: intenzioni di voto elettorali per il M5S con il confronto con il 2013

I dati degli ultimi sondaggi politici elettorali SWG confermano un leggero aumento di consensi per il M5S, che passa dal 19% della settimana scorsa al 19,2% di oggi.

Pubblicità

Il Movimento di Beppe Grillo è stato quello più costante rispetto al novembre 2013, quando si attestava al 19,8%. Certo, per alcuni mesi il M5S era cresciuto molto, ma, come segnalato spesso, in questa fase di conflittualità sociale non sembra riuscire a interpretare i malumori della gente e lo stesso Beppe Grillo sembra essere uscito dai giochi.