Se le intenzioni di voto elettorali ai partiti politici dell'istituto Ixè, presentati durante il programma tv Agorà di Rai 3 del 5 dicembre 2014, mostrano una piccola ripresa del PD, come contraltare i #Sondaggi politici mettono in evidenza una sfiducia verso il Premier Renzi e il suo Governo. Adesso entriamo nel dettaglio perchè le domande poste agli italiani sono state tante, soprattutto su Grillo e il #M5S, ma naturalmente cominceremo dai sondaggi elettorali per eventuali Elezioni Politiche che potrebbero tenersi nella primavera del 2015.

Sondaggi politici Ixè/Agorà del 5/12/2014: intenzioni di voto elettorali

  • Partito Democratico 38,4% (+0,4%)
  • Movimento 5 Stelle 18,9% (-0,7%)
  • Forza Italia 14,5% (-0,3%)
  • Lega Nord 10,1% (+0,7%)
  • Sinistra Ecologia Libertà 3,6% (-0,1%)
  • Fratelli d'Italia-An 3,0% (-0,2%)
  • Nuovo Centrodestra 2,4% (-0,2%)
  • Rif.Comunista 2,0% (-0,1%)
  • Unione di Centro 1,6% (-0,2%)
  • Verdi 1,1% (-0,1%)
  • Scelta Civica 0,4% (+0,2%) 

Per farvi un'idea di quanto i sondaggi elettorali possono essere diversi nell'esito, basta vedere il sondaggio Demopolis che aveva segnalato il sorpasso della Lega ai danni di FI che qui appare un miraggio. 

Detto questo, vedremo poi come la ripresa del PD sia in controtendenza con la fiducia in Renzi, mentre più in linea con tutti gli altri istituti sondaggistici, c'è la conferma della perdita di consenso costante del M5S che cozza con la crescita inarrestabile della Lega Nord. Nel Centrodestra (escluso il partito di Salvini) si registra un calo complessivo. NCD e UDC perdono, stessa discorso per Forza Italia e FDI-AN. Praticamente stabile il Centrosinistra, quello che guadagna il PD lo perde Rif.Com., i Verdi e SEL. Il confronto sulle intenzioni di voto è relativo al sondaggio Ixè della scorsa settimana. Scende anche il partito del non voto che fra indecisi, astenuti e schede bianche/nulle si attesta al 36,8% (-1,4%).

Sondaggi politici Ixè/Agorà del 5/12/2014: fiducia nei leader e giudizio degli italiani su Renzi

Renzi scende ancora e arriva al 40% (-1%), stabile Napolitano al 39% mentre continua l'ascesa di Salvini che raggiunge il 26% guadagnando il 2%.

Pubblicità
Pubblicità

Staccato Berlusconi al 17% in crescita di 1 punto, trend negativo costante per Grillo che scende al 14% (-1%), raggiunto anche da Alfano (+1%) per la prima volta dalle Elezioni Politiche del 2013,  

Intervistati gli elettori che vogliono votare, il 49% da fiducia a #Matteo Renzi, il dato scende al 25% fra coloro che non intendono votare. Crolla la fiducia nel Governo Renzi che arriva al 38% dal 39% della settimana scorsa, ma che solo a fine ottobre era al 45%. Con Renzi Premier l'Italia come va? Il 47% sostiene che va peggio, il 32% dice meglio, il 21% non sa. 

Sondaggi politici Ixè/Agorà del 5/12/2014: Grillo e il M5S 

Interrogati sulle espulsioni, il 52% degli elettori del Movimento 5 Stelle le ritiene sbagliate, il 48% giuste. Sulla dichiarazione "di stanchezza" di Grillo, il 55% ritiene che debba fare un passo indietro e dare spazio ai giovani, il 45% pensa che una sua eventuale uscita di scena, porterebbe il M5S a non avere futuro. Sulla presenza dei parlamentari pentastellati ai talk show politici, il 72% crede che debbano parteciparvi, il 28% è contrario, a quanto pare anche gli elettori del M5S vogliono cambiare le direttive di Grillo. Infine sulla portata delle difficoltà del Movimento 5 Stelle attuali, il 43% degli italiani crede sia l'inizio della fine, il 39% una crisi passeggera, il 18% non sa.