Con i risultati ottenuti contro il sovraffollamento carcerario - grazie alla legge sulle pene alternative e al decreto svuota carceri mentre si discute al Senato di amnistia e indulto 2015 - l'Italia, oltre ad avere "scongiurato l'onta politica di una condanna della Corte di Strasburgo durante il semestre di presidenza dell'Unione europea ha risparmiato una cifra consistente sulle possibili multe per la richiesta di risarcimenti". E' quanto ha sottolineato ieri nel corso di una conferenza stampa nella sede del dicastero di via Arenula il ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Carceri, amnistia e indulto, Orlando: evitate sanzioni da Strasburgo per 250 milioni di euro

Il guardasigilli ha anche fornito alcuni dati: 3.685 sono i ricorsi di detenuti italiani che la Corte europea per i diritti dell'uomo di Strasburgo ha respinto dopo il decreto svuota carceri del Governo Renzi che ha introdotto nuove misure sui rimedi risarcitori ai detenuti: questa archiviazione.

Pubblicità
Pubblicità

ha spiegato il ministro della Giustizia, ha comportato un risparmio di oltre 41 milioni di euro. Considerando l'ipotesi che a Strasburgo fossero stati proposti i 18.219 ricorsi pendenti davanti ai giudici nazionali, la stima del risparmio complessivo sarebbe di quasi 250 milioni di euro (per l'esattezza 244.654.776 euro).

Amnistia e indulto 2015, Satyagraha di Natale dei Radicali italiani a Firenze

Nuovo Satyagraha di Natale per sollecitare l'approvazione di #amnistia e #indulto 2015. L'iniziativa è promossa dall'associazione radicale fiorentina "Andrea Tamburi" a Firenze, la città del premier Matteo Renzi, in questi mesi teatro di numerose iniziative contro il sovraffollamento carceri, per i diritti dei detenuti e per chiedere l'approvazione di leggi straordinarie di clemenza ad efficacia retroattiva.

Pubblicità

L'appuntamento con la manifestazione di Natale per chiedere indulto e amnistia è mercoledì 24 dicembre dalle ore 11 davanti il carcere di Sollicciano. Parteciperanno tra gli altri i dirigenti radicali Maurizio Buzzegoli e Massimo Lensi.

Indulto e amnistia: senatori Pd in visita nelle carceri della Toscana e dell'Emilia Romagna

E a proposito di sovraffollamento carceri, indulto e amnistia è prevista il 24 dicembre, sempre in Toscana, a Lucca, nel carcere di San Giorgio una visita ispettiva da parte dei senatori del Partito democratico e Andrea Marcucci e Manuela Granaiola. Al termine dell'ispezione nella case circondariale di Lucca i due parlamentari del Pd incontreranno i giornalisti in conferenza stampa. Dalla Toscana all'Emilia Romagna altre iniziative dem nelle carceri. "A Natale - ha dichiarato in una nota la deputata del Pd e membro della commissione Giustizia della Camera Vanna Iori - mi recherò nel carcere di Reggio Emilia per testimoniare la mia vicinanza ai problemi dei detenuti e per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica e della politica - ha sottolineato la parlamentare del Partito democratico - sulla drammatica situazione degli istituti penitenziari, una delle vere emergenze del Paese".

Pubblicità

Tra Natale e Capodanno altri parlamentari del Pd visiteranno gli istituti penitenziari di varie province italiane insieme all'associazione "Argomenti 2000", presieduta dal deputato dem Ernesto Preziosi. #Governo