Il muro che divide Stati Uniti e Cuba dal 1962, anno dell'embargo imposto dagli americani all'Avana, potrà finalmente essere abbattuto dopo la decisione dei due governi di rivedere i rapporti diplomatici. Ma cosa cambierà concretamente tra Stati Uniti e Cuba? Quali saranno i risvolti economici, politici e sociali che il disgelo tra le due potenze potrà favorire?

Diplomazia

Sul piano diplomatico il primo passo sarà l'apertura di un'ambasciata americana a Cuba e di una sede diplomatica cubana negli Stati Uniti. Una svolta, quest'ultima, che non sarà solo di "facciata", ma comporterà l'avvio di trattative tra i due paesi su temi caldi quali il terrorismo, l'immigrazione, la lotta contro il traffico di droga e contro la tratta di esseri umani.

Pubblicità
Pubblicità

Economia

Se il Congresso americano approverà l'annullamento definitivo dell'embargo in vigore ai danni di Cuba dal 1962, saranno favoriti il commercio di materie prime e prodotti di ogni genere tra i due paesi. A beneficiarne saranno prima di tutto i cittadini e le piccole e medie imprese cubane che dopo decenni potranno finalmente contare sui materiale e macchinari americani all'avanguardia da impiegare nel settore agricolo e edile. Sull'altra sponda, invece, gli Stati Uniti ritroverebbero un partner commerciale assetato di modernizzazione.

Dal punto di vista finanziario sarà più facile trasferire fondi e realizzare transazioni commerciali: le banche americane potranno aprire conti presso filiali cubane. E non solo: sarà possibile trasferire fino a 2 mila dollari per trimestre ad singoli cittadini e organizzazioni cubane che operano all'Avana e non più solo 500 così come impone l'embargo in vigore.

Pubblicità

Inoltre i trasferimenti non avranno più bisogno di autorizzazioni preventive.

Viaggi

Ma è sul piano della mobilità di turisti e professionisti verso l'isola che si registreranno i risvolti maggiori grazie soprattutto alla maggiore facilità nella concessione dei visti da e per Cuba. Sarà più facile viaggiare anche per i giornalisti, scienziati, religiosi, educatori, insegnanti e operatori umanitari. Una svolta storica che si concretizzerà, tuttavia, solo dopo che il Congresso Americano deciderà di cancellare tutte le restrizioni ancora attualmente in vigore.

Comunicazioni

Saranno autorizzati trasferimenti di materiali americani verso Cuba per realizzare sistemi che consentiranno anche ai cittadini cubani di accedere liberamente a internet.