"Non è una depenalizzazione, il carcere infatti non c'è per questo tipo di reati per cui viene prevista l'archiviazione". Lo ha precisato il guardasigilli Andrea Orlando (Pd) ai microfoni di Rai Radio1 ieri sera durante la puntata del programma radiofonico "Bianco e Nero" riferendosi al decreto legislativo varato dal consiglio dei ministri presieduto dal premier Matteo Renzi che prevede la non punibilità dei reati più lievi, in pratica una sorta di "immunità" per alcuni reati cosiddetti "irrilevanti".

Giustizia, amnistia e indulto, Governo Renzi: nuovo decreto non punibilità dei reati più lievi

Un nuovo intervento del Governo Renzi sulle carceri e in favore dei detenuti dopo la nuova legge sulle pene alternative alla detenzione messa in prova ai servizi sociali e il nuovo decreto svuota carceri che, condonando il 10% della pena, ha sostanzialmente concesso una sorte di "mini #indulto".

Pubblicità
Pubblicità

Finora, queste misure contro il sovraffollamento carceri "hanno dato risultati interessanti", ha ribadito il ministro della Giustizia. E sempre in tema di sovraffollamento carceri prosegue questa settimana in commissione Giustizia al Senato, presieduta dal senatore Francesco Nitto Palma (Fi), l'esame dei disegni di legge per #amnistia e indulto 2014-2015 le cui norme costituzionali per l'applicazione sono peraltro al vaglio della commissione Affari costituzionali e istituzionali della Camera dei Deputati presieduta da Francesco Paolo Sisto (Fi) nel contesto dell'esame del ddl per le riforme costituzionali che porta la firma del ministro Maria Elena Boschi e su cui è stato stretto il famoso Patto del Nazareno tra Silvio Berlusconi e Matteo Renzi.

Giustizia e sovraffollamento carceri, amnistia e indulto, Orlando: la Lega Nord fa propaganda

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando così ha replicato alla Lega Nord di Matteo Salvini - assolutamente contraria a ogni ipotesi di indulto o amnistia 2014-2015 - che a proposito del nuovo decreto legislativo che prevede non punibilità dei reati più lievi parla di un nuovo indulto così come è già stato definito il decreto svuota carceri del #Governo Renzi che ha concesso risarcimenti in denaro e sconti di pena per i detenuti che hanno fatto ricorso alla Corte di Strasburgo per violazione dei diritti umani a causa di condizioni "inumane e degradanti" provocate dal sovraffollamento carcerario contro il quale Papa Francesco e il Capo dello Stato Giorgio Napolitano auspicano la via di clemenza per i detenuti, ovvero amnistia o indulto 2014-2015.

Pubblicità

Giustizia, Orlando alla Lega: estensione reati produce meno sicurezza e meno deterrenza

"La Lega Nord - ha dichiarato il guardasigilli replicando al leader leghista Matteo Salvini - fa propaganda su questo punto, ma sbaglia. Sbaglia - secondo Andrea Orlando (Partito democratico) - perché l'estensione a dismisura dei reati al fianco di una diminuzione dei tempi di prescrizione, su cui il governo vuole intervenire, ha finora prodotto - ha sottolineato l'esponente del Governo Renzi - meno sicurezza e meno deterrenza".