Il sovraffollamento delle carceri rimane uno dei problemi più gravi che colpisce la nostra nazione e che il governo Renzi dovrà risolvere nel più breve tempo possibile. Sensibili a questo argomento sono anche alcune regioni italiane che si stanno muovendo per sollecitare la politica nazionale. Dopo l'iniziativa portata avanti dalla regione Abruzzo ora anche la Basilicata e il suo consiglio regionale sta discutendo sui provvedimenti di clemenza, tema che sta infiammando la società civile. Per lunedì prossimo è stato convocato un consiglio regionale con all'ordine del giorno proprio questo argomento. Più in particolare si discuterà di una mozione relativa all'#indulto e all'#amnistia presentata da Roberto Cifarelli, consigliere del Partito Democratico.

Pubblicità
Pubblicità

Con questo intervento il consigliere regionale chiede a tutta la classe politica di portare avanti la battaglia su questi due temi fondamentali, battaglia nata dal partito dei Radicali italiani con a capo la Segretaria Rita Bernardini. Intanto il partito democratico resta spaccato su questa iniziativa anche perchè il segretario e premier #Matteo Renzi si è dimostrato sempre abbastanza indeciso se applicare le misure di clemenza nei confronti di una parte dei detenuti. Fatto sta che le carceri sono prossime al collasso nonostante un piccolo miglioramento avvenuto grazie ad un provvedimento firmato dal ministro della Giustizia Andrea Orlando. A favore dell'indulto e dell'amnistia si sono dimostrati, con alcune esternazioni avvenute anche recentemente, sia il Presidente della Repubblica Giorgio Napoltano sia Papa Francesco.

Pubblicità

Intanto in Parlamento continua la presentazione di disegni di legge come quello del senatore democratico Luigi Manconi mentre si è in attesa di un testo di legge unificato che racchiuda tutte le norme relative alla giustizia. Forte opposizione intanto da parte della minoranza del Partito Democratico mentre il ministro Orlando rimane abbastanza neutrale proprio considerando la forte indecisione del premier Renzi.