Il protagonista di questa sorprendente notizia è il sindaco di Padova, (leghista) Massimo Bitonci. Per Natale il primo cittadino ha annullato 100 mila multe per eccesso di velocità, rinunciando ad incassare da 5 a 7 milioni di euro. Le multe sono state fatte perché lungo la tangenziale della città, molti automobilisti indisciplinati, hanno premuto il piede sull'acceleratore, superando il limite di 90 Km/h, il massimo consentito in quella zona. A rilevare l'infrazione sono stati otto autovelox, posizionati lungo il tratto stradale. Il sindaco avrà notato che di multe ne sono state emesse un numero esagerato, nell'arco di due mesi, così da decidere di cancellarle, ma ha promesso che dal prossimo anno si farà sul serio e a quel punto toccherà pagare la violazione del codice stradale.

Pubblicità
Pubblicità

Con questa decisione il sindaco è andato controcorrente. Visto le difficoltà che hanno i Comuni ad "autofinanziarsi", lui ha graziato 100 mila concittadini, che hanno gradito e ringraziato, ma non sono mancate le polemiche. Molti si sono chiesti, perché non abbia cancellato anche le multe per divieto di sosta. Le Associazioni dei Consumatori hanno mostrato il pollice verso, perché con i soldi incassati dalle sanzioni, si sarebbero potuti risistemare molti manti stradali.

"Basta multe fino a fine anno - ha spiegato Bitonci - dagli autovelox in tangenziale. Ma dal prossimo anno faremo sul serio. Mi auguro che la lezione serva a qualcuno con il piede pesante sull'acceleratore". Il motivo per cui Bitonci ha preso questa decisione è riconducibile alla difficoltà che i cittadini fanno per pagare le tasse imposte dallo Stato.

Pubblicità

Al comune non interessa fare cassa, ma prevenire gli incidenti stradali. Non so quanti automobilisti abbiano imparato la lezione. Ogni anno sulle strade muoiono migliaia di persone tra cui molti pedoni. Alla base dell'incidente c'è sempre l'alta velocità spesso associata a stato di ebbrezza e stato confusionale causato dalla somministrazione di stupefacenti. Quando ci si mette alla guida, bisogna avere il buon senso di non esagerare a prescindere se ci sia o meno la presenza di un autovelox.