Nel 2012 la Regione Campania guidata da Caldoro, ha elargito per 200 dirigenti ben 30 milioni di euro di cui 9 milioni sono stati destinati ai bonus. I dati sono stati recentemente pubblicati su 'Il Fatto Quotidiano', inoltre è bene specificare che nel 2012 non era ancora in vigore il Decreto Legislativo relativo alla trasparenza e per questa ragione non esisteva l'obbligo di pubblicare i dati legati ai compensi percepiti. I riscontri relativi alle retribuzioni in questione, sono consultabili sul sito della Regione Campania, nella Sezione Trasparenza. In alcuni casi la retribuzione, superava anche i 90mila euro mensili riconducibili a risultati ottenuti per i quali non se ne conoscono i dettagli.

Pubblicità
Pubblicità

Le motivazioni di questi stratosferici compensi ed i relativi bonus, non sono state pubblicate perché all'epoca non era richiesto da nessuna norma a differenza di oggi, che per legge è necessario inserire il nome e cognome dell'interessato, il compenso e la ragione per la quale è stato elargito.

I dirigenti della Regione Campania sono divisi in due branche: 185 unità che rivestono il ruolo di Dirigenti non Generali e 25 unità che sono Amministrativi di Vertice, il loro stipendio di base è pari a poco più di 43.000 euro, così come previsto dal Contratto Nazionale, a questo va aggiunta la cosiddetta indennità di posizione che a seconda dell'incarico può superare i 16.000,00 euro, sino ad un massimo di 58.000,00 euro. Ovviamente sono importi lordi che ricondotti al netto, fanno registrare una media stipendiale pari a 3 - 4 mila euro mensili, più i compensi straordinari che abbiamo appena citato, che sono riconducibili ai risultati ottenuti o più tecnicamente 'retribuzione i risultato'.

Pubblicità

Questi ultimi sarebbero i 'bonus' che sono stati elargiti nell'anno di riferimento, per i quali la Regione ha speso 9 milioni di euro, senza dover giustificarne i motivi. In un periodo come quello attuale, sono numeri da fantascienza, ma sono dati assolutamente reali, che fanno pensare e riflettere su molti aspetti dell'economia di questo Paese. #Crisi economica #Napoli