Torna anche questa settimana l'appuntamento con i #Sondaggi politici. In data odierna vi presentiamo gli ultimi dati di EMG per il Tg La7. Viene confermata l'ascesa della Lega di Matteo Salvini, tra i pochi partiti a guadagnare punti percentuali questa settimana, ascesa che avevamo già avuto modo di constatare sette giorni fa nei sondaggi elettorali di SWG, quando la Lega, reduce dallo straordinario exploit fatto registrare nelle elezioni regionali dell'Emilia Romagna, dove aveva doppiato Forza Italia, era stata ad un passo dal raggiungere il 12%, attestandosi all'11,8. Chiaramente la #Lega Nord può contare su un momento favorevole dettato oltre che dalle difficili condizioni economiche, per le quali il Governo non sembra riuscire un rimedio anche dall'attivismo dello stesso leader Matteo Salvini, il quale acquista via via sempre più consensi e popolarità tra i cittadini, tra coloro che votano Centrodestra e agli occhi del leader storico dell'intera coalizione, Silvio Berlusconi, che lo vedrebbe bene nel ruolo di "goleador". 

Sondaggi politici, dati oggi 2 dicembre: il Partito democratico crolla e porta giù la coalizione dei democratici

Iniziamo la nostra analisi sui sondaggi politici pubblicati da EMG partendo dalla crisi del Partito democratico.

Pubblicità
Pubblicità

Fino alla scorsa settimana il #Pd era al 37,9%, una percentuale che avrebbe già dovuto mettere in allarme i dirigenti del partito, tra cui lo stesso Premier Matteo Renzi, considerati i due punti persi rispetto alla settimana precedente. Se gli addetti ai lavori si aspettavano un contenimento della perdita dei consensi da parte dei cittadini saranno sorpresi dal constatare che il Pd anche nella prima settimana di dicembre ha continuato a scendere fino a toccare quota 36,5%. Se nelle ultime elezioni regionali in Emilia Romagna e in Puglia il vantaggio con cui i candidati del Centrosinistra avevano ottenuto la vittoria era stato comunque schiacciante, come aveva postato su Twitter Renzi stesso rispondendo così a Salvini, è vero anche che il clamoroso dato dell'astensione al voto avrebbe dovuto suonare come una campana a morto per il Governo e non essere sminuito come se non fosse un problema importante dal presidente del Consiglio.

Pubblicità

La situazione rischia ora di sfuggire di mano a Matteo Renzi e l'intero Partito democratico, che fino a poche settimane fa era saldamente sopra il 40% (rivelazione del giorno 11 novembre, primo sondaggio effettuato da EMG dopo le elezioni politiche): in meno di un mese il Pd ha perso quasi cinque punti percentuali, mettendo in difficoltà anche la coalizione, ora al 41,7%, con il vantaggio nei confronti del Centrodestra sceso a 6 punti. 

Sondaggi politici, dati oggi 2 dicembre: Lega sopra il 12%, cresce anche Forza Italia

Proseguendo nell'analisi degli ultimi sondaggi politici, si registra la crescita impetuosa della Lega Nord, che raggiunge un nuovo storico traguardo toccando quota 12,5%, aggiungendo un altro punto percentuale rispetto la settimana scorsa, quando Emg dava la Lega all'11,4. Bene anche Forza Italia, che trae giovamento dalle dichiarazioni di Silvio Berlusconi conquistando un punto percentuale netto e riportandosi a ridosso del 16%. Concludiamo infine con il Movimento 5 Stelle, la cui deriva è sotto gli occhi di tutti: a poco è servito il passo indietro di Beppe Grillo e l'istituzione del nuovo direttorio, i grillini perdono un altro punto percentuale rispetto alla scorsa settimana, attestandosi al 18,5%.

Pubblicità

Vi ricordiamo infine che se volete restare aggiornati sui dati degli ultimi sondaggi potete cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.