Ritorna l'appuntamento con i #Sondaggi politici. Nella giornata di oggi, sabato 6 dicembre, vi forniamo i risultati degli ultimi rilevamenti dell'istituto SWG. Questa settimana è stata molto importante per i sondaggisti, che hanno fotografato alla perfezione l'ascesa di Matteo Salvini prima e della #Lega Nord poi, la vera protagonista delle ultime elezioni regionali in Emilia Romagna. Nonostante storicamente la Lega, quella dei tempi d'oro, non avesse mai oltrepassato il 10% dei consensi, stavolta ci troviamo difronte ad un fenomeno ben più corposo e tra virgolette pericoloso per le forze politiche avversarie. Salvini, con la sua freschezza, è riuscito in pochi mesi a trasformare letteralmente la Lega, dandole una mentalità vincente che forse non aveva mai avuto.

Pubblicità
Pubblicità

Prima di scoprire i dati aggiornati ad oggi ricordiamo che la Lega Nord aveva raggiunto sette giorni fa l'11,8%, mentre sia Forza Italia (14,2%) che #Pd (38,5%) avevano mostrato preoccupanti segnali di flessione, in particolar modo l'attuale partito di maggioranza del Premier Matteo Renzi. 

Sondaggi politici, dati oggi 6 dicembre: il Partito democratico sale dello 0,1% e arresta la flessione delle ultime settimane, primo stop per la Lega

Iniziamo l'analisi sui sondaggi pubblicati da SWG partendo dall'inversione di tendenza registrata in quest'ultima settimana da due delle principali forze politiche del nostro Paese, il Partito democratico e la Lega Nord. Nel corso dell'ultimo mese il Pd era sceso fino al 38,5% fatto registrare sette giorni fa, nonostante alle ultime elezioni europee avesse sfiorato quota 41%, percentuali a cui l'Italia non era più abituata da diverso tempo.

Pubblicità

Qualcosa però sembra cambiare, in positivo, per Matteo Renzi e gli altri politici del Pd. Per la prima volta dopo tre settimane di tonfi, il Partito democratico risale, seppur impercettibilmente, dello 0,1%, facendo così segnare il 38,6%. Il campanello d'allarme per il Partito democratico era suonato già il mese scorso, fino all'allarme rosso dettato non soltanto dal dato della Lega nel corso delle ultime elezioni regionali ma anche e sopratutto dal dato dell'affluenza alle urne, letteralmente crollato rispetto all'ultimo periodo. Se il Pd respira lo stesso non si può dire per la Lega, che dopo aver corso fino all'11,8% mettendo nel mirino Forza Italia si attesta adesso all'11,2%, subendo dunque una flessione di oltre mezzo punto percentuale. Continua a scendere anche Forza Italia, che dal 14,2% della settimana precedente passa al 14%, perdendo così un ulteriore 0,2 percento di elettori.

Sondaggi politici, dati oggi 6 dicembre: Movimento 5 Stelle stabile al secondo posto ma si naviga a vista

Proseguendo nell'analisi degli ultimi sondaggi politici, facciamo il punto sulla situazione attuale all'interno del Movimento 5 Stelle, il quale sta vivendo l'alba di una nuova stagione dopo il passo indietro di Beppe Grillo all'indomani dei risultati delle ultime elezioni regionali, che di fatto hanno certificato l'inconsistenza del movimento che a livello nazionale resta in ogni caso la seconda forza politica con più voti alle spalle del Pd.

Pubblicità

L'annuncio del passo indietro di Grillo e dell'istituzione dell'ormai celebre direttorio ha quantomeno arrestato l'emorragia di voti che aveva fin qui contrassegnato i pentastellati, che dal 21,2 delle ultime europee sono passati al 17,8% attuale, la stessa percentuale che il movimento aveva ottenuto nel corso dell'ultima rilevazione SWG, dato che i grillini vorranno in tutti i modi rialzare per sperare ancora di avere voce all'interno della scena politica italiana. Vi ricordiamo infine che se volete restare aggiornati sui dati degli ultimi sondaggi potete cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.