I dati degli ultimi sondaggi politici sulle intenzioni di voto elettorali a confronto degli istituti Ixè e SWG raccontano del crollo della fiducia in #Matteo Renzi e della crescita costante sia politica che elettorale di Matteo Salvini e della Lega Nord. Importanti sono anche i dati che riguardano il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio: per l'istituto SWG il crollo è assolutamente netto, per l'Ixè più contenuto. Il dato però è chiaro: la gestione autoritaria e verticistica del duo non piace agli elettori e viene probabilmente gradita soltanto dai più fedeli ed ortodossi. Sembra comunque che una riflessione interna al Movimento si stia aprendo, anche perché il calo elettorale non riguarda certo quest'ultima settimana ma si tratta di un trend che oramai attraversa vari mesi.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco i dati sul confronto degli ultimi sondaggi politici sulle intenzioni di voto elettorali.

Sondaggi politici e confronto intenzioni elettorali: il crollo di Matteo Renzi, e la crescita di Matteo Salvini

È chiaro oramai che il confronto verta intorno ai due Matteo, Renzi che è il leader del centrosinistra e Salvini che è sempre più accreditato come il nuovo leader del centrodestra. I #Sondaggi politici elettorali Ixè hanno rivelato anche quale sia la fiducia nei capipartito e se Renzi è oramai in caduta libera, arrivando al 41% quando soltanto un mese fa sfiorava il 50%, l'altro Matteo, Salvini, è oramai al 24%, divenendo di fatto il vero avversario politico del centrosinistra. E questi dati si ritrovano anche all'interno delle intenzioni di voto: il PD per l'istituto Ixè si ferma al 38% quando ad ottobre si attestava intorno al 40%, mentre per l'istituto SWG si ferma al 38,5% quando ad ottobre sfiorava il 42%; la Lega Nord invece per l'Ixè è al 9,4% mentre per l'istituto SWG è addirittura all'11,8%.

Pubblicità

Trend negativo, invece, per Forza Italia che vede il suo elettorato sempre più eroso dal Carroccio: per l'Ixè si ferma al 14,8% con una leggera ma costante flessione, per l'SWG si può parlare di crollo, sarebbe infatti passata in una settimana dal 15,9% al 14,2%.

Insomma cambia il quadro politico e la leadership di Salvini sta cercando di fare della Lega Nord un partito a vocazione "nazionale", una svolta decisa e forse decisiva per le sorti del centrodestra.

Sondaggi politici e confronto intenzioni elettorali: la crisi profonda del M5S

Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sta attraversando uno dei momenti più difficile della sua seppur breve esistenza. Per la prima volta è stata messa fortemente in discussione la leadership del comico genovese e dell'imprenditore e i sondaggi politici elettorali a confronto Ixè e SWG sembrano confermare questa tendenza. Se non si può parlare di crollo, si può comunque discutere di una crisi profonda: secondo l'istituto Ixè, il #M5S perde poco ma in maniera costante, scendendo definitivamente sotto il 20% e attestandosi sul 19,9%; secondo l'istituto SWG la crisi è molto più netta, si sarebbe passati in una settimana dal 19,7% al 17,8%. È chiaro che il Movimento necessiti di una riorganizzazione interna e che forse l'eccessiva chiusura all'interno del blog non permetta ai cinquestelle di interpretare al meglio le esigenze politiche di questa fase molto complessa della vita sociale italiana.

Pubblicità

Se siete interessati a ricevere aggiornamenti e analisi sugli ultimi sondaggi politici elettorali, invitiamo a cliccare sul pulsante "Segui" in alto a destra, poco al di sotto del titolo dell'articolo.