Ultimo appuntamento prima del Natale 2014 con i #Sondaggi politici Ixè per Agorà del 19 dicembre e le intenzioni di voto elettorali. Sorprendente un dato: gli italiani preferiscono ancora Napolitano come Presidente della Repubblica. Tra i partiti politici, balzo in avanti della #Lega Nord, in calo il PD, lieve flessione per il M5S e Forza Italia. Ancora in calo il Partito Democratico al 37,5% che perde lo 0,6% rispetto alla scorsa settimana. Quasi stabile il Movimento 5 Stelle che si attesta al 18,5%, in discesa dello 0,1%. Lieve flessione per Forza Italia al 13,9%, in calo dello 0,2%. Continua la rimonta della Lega Nord che con il 12,1%, guadagna lo 0,9%, Salvini ancora all'inseguimento di Berlusconi, ma altri sondaggi elettorali hanno segnalato già il sorpasso. 

Ignorando ancora quale sarà la soglia di sbarramento della nuova legge elettorale che nel Patto del Nazareno era stata fissata al 4%, ma che potrebbe scendere al 3% come vorrebbe il PD di Renzi, vediamo i consensi delle forze politiche minori.

Pubblicità
Pubblicità

SEL è stimato al 3,8%, in crescita dello 0,4%, Fratelli d'Italia crolla al 2,2% perdendo lo 0,4%: l'inchiesta Mafia Capitale è stato un grande danno visto il coinvolgimento come indagato dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno. Piccolo rialzo per Rifondazione Comunista che arriva al 2,0%. Discorso a parte per il Nuovo Centrodestra e l'Unione di Centro, rispettivamente al 2,1% (-0,2%) e al 1,7% (+0,3%), è molto probabile che visto il dato molto basso del partito di Alfano, si possa ripetere l'alleanza delle elezioni europee 2014 con Casini, in questo caso NCD-UDC sarebbe al 3,8%.

Dato molto preoccupante per quanto concerne l'astensionismo, dato e argomento da noi trattato nel sondaggio elettorale Emg/La7, L'istituto Ixè infatti, segnala che l'affluenza alle urne di eventuali elezioni Politiche raggiungerebbe appena il 58,8%, un dato molto basso. 

Sondaggi politici elettorali Ixè Agorà 19/12/2014: impazza il toto Quirinale, gli italiani sceglierebbero ancora Napolitano

Clamoroso l'esito del sondaggio politico dove è stato chiesto agli italiani di esprimere una preferenza sul nome del prossimo Presidente della Repubblica, Il 19% vorrebbe ancora Napolitano, segue la Bonino al 15%, Draghi e Prodi al 10%, Padoan al 4%, Veltroni al 3%.

Pubblicità

Il dato più alto spetta a coloro che non si sono espressi, lo ha fatto il 39%. Quest'ultima percentuale non può stupire più di tanto, d'altronde è risaputo che non c'è elezione diretta per la nomina del Capo dello Stato.

Ma chi vorrebbero gli elettori del PD, come candidato principale di Renzi pe il Quirinale? Il 14% dice Prodi, il 10% pensa che debba trattarsi di un nome che stia bene anche a Berlusconi, il 6% lo vorrebbe d'intesa con il M5S, il 36% non lo sa, ma quello che da notare, è che il 34% vuole che il prossimo Presidente della Repubblica sia una donna. Concludiamo i sondaggi politici elettorali di Ixè per Agorà del 19 dicembre 2014, con i dati sulla fiducia nei leader politici. Renzi in costante calo scende al 39% (-1%), Napolitano stabile al 38%, Salvini altrettanto al 27%, Grillo raggiunge Berlusconi al 15%, il leader del M5S guadagna 1 punto, mentre il leader di Forza Italia lo perde. Chiude la classifica di gradimento Alfano, fermo al 13%.  #Presidenza della Repubblica