Con un giorno di ritardo, sono stati resi noti i sondaggi politici elettorali Emg dal TG La7 del 9 dicembre 2014 condotto da Enrico Mentana. Poco movimento per quanto concerne la fiducia nei leader politici, tutti stabili tranne Renzi e Vendola che perdono 1 punto, vedremo poi il dettaglio, ma è tempo di andare ai sondaggi elettorali.

Sondaggi politici La7, intenzioni elettorali Emg 9/12/2014: risale il M5S, la Lega vola e sorpassa Forza Italia

Per quanto concerne le intenzioni di voto elettorali, è palese che l'inchiesta "Mafia Capitale" abbia scosso gli italiani e l'antipolitica. Prima di tutto lo si nota dall'aumento dell'astensionismo di circa il 3%, ma anche dal crollo di Forza Italia e FDI-AN, e contemporaneamente dalla crescita dei partiti politici che oggi sono visti di protesta, come la #Lega Nord e il #M5S.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto sommato nonostante la cecità del sindaco di Roma Marino, tiene il PD, perde SEL e recupera NCD-UDC.

  • Partito Democratico 36,4% (-0,1%)
  • Movimento 5 Stelle 19,0% (+0,5%)
  • Lega Nord 14,2% (+1,7%)
  • Forza Italia 14,1% (-1,8%)
  • Nuovo Centrodestra-Unione di Centro 4,0% (+0,6%)
  • Sinistra Ecologia Libertà 3,6% (-0,3%)
  • Fratelli d'Italia-An 3,0% (-0,7%)
  • Altri Centrosinistra 1,7% (+0,4%)
  • Altri partiti 4,0% (-0,3%).

Se si andasse a votare oggi per le Elezioni Politiche ma tenendo conto delle vecchie coalizioni, il Centrosinistra rimane stabile al 41,7%, mentre il Centrodestra al 35,3% scende dello 0,2%. Abbiamo già detto del M5S al 19,0% in crescita di mezzo punto, e la somma delle forze politiche minori non apertamente schierate, è indicata al 4,0%, perde lo 0,3%.

Pubblicità

Ribadiamo il dato dell'astensionismo che con il 44,3% è in crescita del 3,1%. 

Sondaggi politici elettorali Emg-La7 del 9/12/2014: fiducia nei leader

Nella baraonda romana che vede la politica tutta responsabile, nessun leader vede il suo dato in crescita, ma non ne esce bene ancora una volta il Premier Matteo Renzi che continua a perdere costantemente consensi, oggi è al 33%, in calo del 1%. Si ferma stavolta Matteo Salvini al 22%, rimane terzo Silvio Berlusconi al 17% seguito da Giorgia Meloni al 15%, a seguire Beppe Grillo e Angelino Alfano al 12%, chiude Vendola al 8%, l'altro esponente che perde 1 punto. Sebbene il trend della Lega Nord sia fortemente in crescita, c'è da dire che le risposte degli italiani lo individuano oggi più che mai, come il partito che non è stato coinvolto nella scandalo romano, nelle prossime settimane vedremo cosa succederà. Lo stesso discorso potrebbe essere fatto per il M5S, loro che chiedono a gran voce le dimissioni di Marino da Sindaco di Roma insieme alla sua Giunta Comunale, non potevano che trovare appoggio nel sentimento degli elettori.

Pubblicità

Il PD non perde stranamente, probabilmente la colpa di Mafia Capitale viene data ai politici di Forza Italia e naturalmente di Fratelli d'Italia-An rappresentati dall'ex sindaco Alemanno, anche se allora faceva parte del PDL. Risale il Nuovo Centrodestra di Alfano abbastanza inspiegabilmente, altrettanto sorprendente l'involuzione di SEL. #Sondaggi politici