Sale maledettamente la tensione in vista dell'elezione del nuovo Presidente della Repubblica: a giudicare dai toni sempre più accesi, il 2015 non poteva iniziare con una prova più difficile per l'intero asset politico-istituzionale italiano, che come al solito punta a polemiche e recriminazioni quando ci sarebbe in realtà un estremo bisogno di restare uniti. L'elezione del nuovo Presidente della Repubblica che occuperà il seggio al Quirinale a partire da questo 2015 sta causando spaccature innanzitutto nel PD, con la cosiddetta ala civatiana ad aver rilanciato la proposta di un candidato NN (No Nazareno), un uomo cioè che non sia il frutto dell'ormai famoso Patto del Nazareno stipulato tra Renzi e Berlusconi.

Pubblicità
Pubblicità

La sola idea ha mandato in tilt l'intero partito, con lo stesso Civati ad esser stato pesantemente attaccato sulla propria pagina Facebook. L'iter che condurrà all'elezione del nuovo Presidente della Repubblica partirà martedì prossimo, giorno 27 gennaio 2015, con l'avvio delle consultazioni tra i partiti: alle 9,30 è previsto nella sede del PD un incontro tra una delegazione dello stesso Partito Democratico ed una rappresentanza di Forza Italia con Berlusconi, Brunetta e Romani contemporaneamente presenti. Renzi ha provveduto ad 'invitare' anche il M5S ma la risposta è stata un secco no. E i cittadini? Anche loro potranno esprimere la propria opinione circa l'elezione del nuovo presidente della Repubblica rispondendo ad alcuni sondaggi online.

Nuovo Presidente della Repubblica, elezione 2015 e sondaggio online: vincerà il Patto del Nazareno? Amato in pole

Sarà un asset di fuoco quello che vedrà coinvolti PD e FI, il primo meeting in vista delle consultazioni pre elezione del nuovo Presidente della Repubblica; quale candidato salirà al Quirinale in questo 2015? Mai risposta fu più difficile da dare. Il famoso Patto del Nazareno spingerà Renzi e Berlusconi a trovare un candidato condiviso, con Giuliano Amato in questo momento in pole. Assolutamente contrari Pippo Civati, che guida la minoranza del PD, e il M5S, che ha già declinato l'invito di recarsi all'incontro di martedì 27: 'Con tutto il rispetto, ci è andato Berlusconi, noi al Nazareno non ci andremo' ha commentato al riguardo Alessandro Di Battista. Civati sostiene in particolare la candidatura di Romano Prodi, mossa non troppo gradita da membri PD e iscritti al partito: 'Stai remando contro la direzione del PD [...] Ti ricordo che il tuo stipendio te lo paghiamo noi' ha scritto un utente in risposta ad un post di Civati che rilanciava l'idea di un candidato nn (no Nazareno). In molti gli chiedono addirittura di cambiare mestiere, mentre qualcuno scherza: 'Ponzio Pilato è abbastanza non-nazareno?'. Volendo comporre una griglia di papabili nomi su chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica si potrebbe parlare di Amato, Prodi, Veltroni e Delrio: molto più complesso invece cercare di ipotizzare quale sarà l'esito politico di un'elezione che sta diventando la prova più difficile di questo inizio 2015 per numerosi partiti (di governo e non). In attesa di conoscere cosa decideranno le alte sfere, i cittadini connessi alla Rete possono esprimere le proprie preferenze rispondendo ad alcuni sondaggi online: uno l'ha lanciato Demopolis-Gds.it (è possibile rispondere alle domane attivando il seguente link: 'http://gds.demopolis.info/'), un altro lo lanciamo noi chiedendovi di esprimere un parere circa il Vostro candidato ideale. Chi sostituirà #Giorgio Napolitano? Alla fine secondo Voi vincerà il Patto del Nazareno? Dateci un giudizio commentando il pezzo qui sotto! Se desiderate rimanere aggiornati vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' poco sopra il titolo del pezzo.



#Matteo Renzi #Sondaggi politici