Spie britanniche e americane condivideranno informazioni e risponderanno insieme agli attacchi cyber, ha annunciato David Cameron dopo l'incontro con #Barack ObamaLa Gran Bretagna e gli Stati Uniti creeranno una "cellula cyber" unita affinché le spie possano affrontare la crescente minaccia di attacchi on-line lanciati dai terroristi all'Occidente. Dopo gli attacchi hacker agli Stati Uniti da parte della Corea del Nord, agenti inglesi e americani lavoreranno uniti contro gli attacchi che minacciano di abbattere le organizzazioni del governo o finanziarie cooperando tra loro ad un livello senza precedenti. David Cameron si dichiara d'accordo a preparare la "cellula cyber" insieme agli USA, che aiuterebbe i due alleati ad "avanzare di un passo" rispetto ai terroristi on-line.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo un rapporto di GCHQ, l'80% delle più grosse società nel Regno Unito riferisce di aver subito violazioni cyber alla sicurezza lo scorso anno, con danni economici tra le 600.000 sterline e 1,5 milioni di sterline. Robert Hannigan, direttore di GCHQ, spiega che gli attacchi "mostrano pochi segnali di diminuzione" e che "non fare niente non è più una scelta". La Gran Bretagna e gli Stati Uniti eseguiranno 'war game' per testare la loro elasticità di fronte ad attacchi cyber. Il primo esercizio simulerà un attacco sul settore finanziario e sarà eseguito verso la fine di quest'anno. Coinvolgerà organizzazioni come la Banca d'Inghilterra ed un numero di banche commerciali.

Esperti britannici del GCHQ e del MI5 lavoreranno con le loro controparti americane nell'Agenzia di Sicurezza Nazionale e nell'FBI per usare la cellula e favorire informazioni su ogni minaccia on-line che "possa essere condivisa su larga scala", ha riferito Downing Street.

Pubblicità

L'unione di esercizi e addestramenti di esperti cyber aiuterà a proteggere settori critici come l'energia, il trasporto, le infrastrutture finanziarie dalle minacce emergenti nell'ambito di una realtà Internet divenuta ostile.

Negli ultimi mesi, l'America è stata colpita da una serie di attacchi on-line lanciati dalla Corea del Nord. Anche i siti e gli account di social media militari sono stati attaccati da terroristi on-line che rivendicano di rappresentare lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante. Gli ufficiali britannici temono che le società dell'energia o di trasporto possano essere prese di mira. Inoltre, Cameron esorterà Obama a rafforzare società Internet degli Stati Uniti come Facebook e Twitter per cooperare con le spie britanniche. Un passo importante per Cameron e Obama per la sicurezza del business, del mondo finanziario ed economico. E, intanto, prolifica ovunque, il lupo solitario, il terrorista fai da te della porta accanto, bombarolo capace di fabbricarsi esplosivi in casa, gente al di sopra di ogni sospetto.

Pubblicità

Anche loro fanno parte della generazione di 'cyber terroristi', di quelli che, per esempio, usando un programma potrebbero far esplodere una serie di bombe attivate da un cellulare. Noi comuni mortali, mentre Obama e Cameron mettono a punto le loro 'war game', dovremo vedercela da soli con follie e intrighi di cui non conosciamo affatto né le premesse né i retroscena. #terrorismo