Nel corso della trasmissione Ballarò del 13 gennaio 2015, probabilmente per questioni di tempo non si sono visti i sondaggi elettorali riportanti le intenzioni di voto, direttamente dal sito Euromedia Research siamo in grado di presentarveli insieme ad altri #Sondaggi politici in parte visti anche nel talk show di Rai 3 condotto da Massimo Giannini, che puntano i fari sul Governo Renzi, Napolitano e la corsa al Quirinale, inoltre il dato della fiducia sul Premier e sul dimissionario Presidente della Repubblica.

Sondaggi politici elettorali Euromedia 2015: scende Forza Italia, sale la Lega, in calo la fiducia in Renzi

Premettiamo che le variazioni percentuali di consensi ai partiti politici e della fiducia al Premier, si riferiscono all'ultima rilevazione effettuata dallo stesso istituto in data 22 dicembre 2014, circa 3 settimane fa.

Pubblicità
Pubblicità

Il PD rimane stabile al 36,4%, invariato anche il dato del #M5S fermo al 18,4%. Scende invece Forza Italia al 14,8%, sale la Lega Nord al 12,6%. Tra le forze politiche minori principali, SEL in lieve flessione al 3,5%, piccolo guadagno per FDI-AN che arriva al 3,1%, stabili NCD al 2,8% e UDC al 1,9%. In forte calo la fiducia in Matteo Renzi che perde oltre 2 punti e scende al 41,1%.

Sondaggi politici elettorali Euromedia 2015 sul Governo Renzi, Napolitano e la corsa al Quirinale

Oltre metà degli italiani sfiduciano il Governo Renzi, vediamo perchè. Alla domanda su cosa farà in questo momento di crisi economica e non solo dell'Italia, il 56,1% risponde che non ha alcun progetto per il futuro e che naviga a vista man mano che si presentano i vari tipi di emergenza. Solo il 32,8% crede che invece che il Governo Renzi stia gettando le basi per progetti e riforme a lungo termine.

Pubblicità

L'11,1% preferisce non esprimersi. Come sappiamo tutti, Napolitano ha dato ufficialmente le sue dimissioni da Presidente della Repubblica. Il 37,5% degli italiani intervistati precedentemente sul suo operato, sostiene che abbia danneggiato l'Italia. Il 32,6% crede che sia riuscito nel ruolo di arbitro imparziale, positivi i giudizi del 13,5% che pensa abbia salvato o comunque aiutato il Paese. Scende il dato della fiducia su Napolitano al 39,6%. Chiudiamo con un quesito che riguarda la corsa al Quirinale, tenendo presente che il 29 gennaio 2015 alle ore 15:00 le Camere saranno chiamate alla nuova elezione. Euromedia Research ha chiesto quale dovrebbe essere il profilo del nuovo Presidente della Repubblica, ebbene, il 54,8% preferirebbe un personaggio non proveniente dalla politica, afferma il contrario il 35,7%, si astiene dal rispondereil 9,5%. #Giorgio Napolitano