Eccoci con i sondaggi politici elettorali Emg resi noti nel corso del TG La7 del 26 gennaio 2015. Vedremo le intenzioni di voto ai partiti e l'effetto sulle coalizioni, decresce il dato sull'astensionismo, mentre per quanto riguarda la fiducia nei leader, Salvini recupera ancora il 2% su Renzi.

Ultimi sondaggi elettorali politici Emg La7 26/01/2015: intenzioni di voto

Il PD al 35,2% perde ancora e scende dello 0,4%; ormai il calo costante del Partito Democratico è proporzionale al crollo di fiducia del suo segretario Renzi e all'operato del suo Governo. Non aiuta il Patto del Nazareno, che non convince tutti gli elettori i quali continuano a vedere la minoranza Dem messa ai margini e sempre di più un atteggiamento autocratico del Premier.

Pubblicità
Pubblicità

Non sta piacendo nemmeno la gestione per le elezioni del Presidente della Repubblica e non ultima l'insoddisfazione su legge di stabilità, jobs Act e norme salva Berlusconi.

Rimane stabile il #M5S al 20,8%, tutto sommato nonostante i vari terremoti; l'ultimo riguarda la decina di parlamentari che ha deciso di abbandonare il Movimento di Grillo, causa mancata possibilità di confronto, il partito tiene decisamente bene. 

Continua il testa a testa fra Forza Italia e Lega Nord, se si andasse a votare oggi alla Camera, il partito di Salvini sarebbe nuovamente avanti a quello di Berlusconi. Infatti, troviamo la Lega al 14,8% in crescita dello 0,7%, mentre FI con il 14,0% perde lo 0,5%. 

Tra le forze politiche minori che oggi possono contare sulla soglia di sbarramento abbassata al 3%, entrerebbero in Parlamento SEL che balza al 4,6% guadagnando l'1,2%, sicuramente trascinato dall'effetto Tsipras, che recentemente ha vinto le Elezioni in Grecia.

Pubblicità

Perdono i due partiti di Centrodestra, l'alleanza NCD-UDC con il 3,3% perde lo 0,3%, Fratelli d'Italia sempre con il 3,3%, scende dello 0,2%.

Il dato sulle coalizioni non è da sottovalutare; infatti, anche se è stata approvata al Senato la legge elettorale Italicum che fissa il premio di maggioranza alle liste, è anche vero che presenta una clausola per cui entrerebbe in vigore nel 2016, questo significa che se si andasse a votare per le Elezioni Politiche nel 2015, lo si farebbe in base al Consultellum. Il Centrosinistra al 40,8% sale dello 0,5%, invece il Centrodestra al 35,4% perde lo 0,3%, il Movimento 5 Stelle fermo al 20,8%, Altri 3,0%. Ricordiamo che gli astenuti al 43,6%, scendono dello 0,9%.

Ultimi sondaggi elettorali politici Emg La7 26/01/2015: scende Renzi, sale Salvini

Continua la rimonta per quanto concerne la fiducia nei leader politici di Matteo Salvini, il leader della Lega con il 23% guadagna un punto, scende invece di un punto il segretario del PD Matteo Renzi al 31%.

Pubblicità

Dati invariati per Berlusconi di FI al 17%, Meloni presidente di FDI al 15%, il leader del M5S Grillo al 14%, Alfano del Nuovo Centrodestra al 12%, sale invece Vendola di SEL al 9%, evidentemente anche questo è un riflesso dell'effetto Syriza-Tsipras, un successo che comunque non è replicabile per una sinistra radicale in Italia. #Sondaggi politici #Lega Nord