Nel nostro articolo recente relativo al tema dell'amnistia e dell'indulto abbiamo riportate le dichiarazioni del Ministro Orlando in relazione al concetto di depenalizzazione e alla necessità di interrompere la stagione del populismo penale che prosegue ormai da molto tempo. Nella giornata di ieri Orlando è tornato a parlare di organizzazione giudiziaria, spiegando che l'impegno messo sul campo è al massimo delle possibilità: "si sta facendo ogni sforzo per mettere al centro dell'attenzione del dibattito pubblico il tema dell'organizzazione giudiziaria" ha affermato il Guardasigilli mentre era in visita presso il Tribunale di Napoli.

Riguardo invece ad un atto di amnistia e indulto generalizzato, purtroppo chi sperava nell'unione d'intenti tra i diversi partiti presenti in Parlamento si è dovuto ricredere già negli scorsi mesi, visto che le Commissioni alla Camera e al Senato non sono riuscite a pervenire ad un accordo generale.

Pubblicità
Pubblicità

Ora la situazione diventa ancora più complessa, perché dopo la rottura del PD con FI Orlando ha parlato chiaramente di possibili strascichi e del rischio di un ulteriore rallentamento nelle riforme.

Sovraffollamento carcerario, ultime news dal Sappe: tensione resta alta, nuovo episodio di violenza

"Il momento è sempre più difficile per il personale di polizia penitenziaria": sono le parole di Luca Fais, sindacalista per il Sappe, in relazione all'ultimo episodio di violenza capitato nel carcere sardo di Massama, dove due agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto dopo un colloquio con i familiari. Il problema è sorto quando è stata negata l'introduzione di un oggetto proibito all'interno della cella, ma l'episodio è sintomatico del clima di tensione che si percepisce all'interno degli istituti di sicurezza. Il personale pubblico lamenta da tempo la mancanza di personale e la presenza di criticità, a cui i poliziotti cercano di sopperire cercando di garantire ai detenuti il miglior standard possibile di vita.

Pubblicità

Come sempre restiamo a vostra disposizione per condividere le vostre idee e opinioni tramite la pubblicazione dei commenti sul sito, mentre nel caso desideriate restare aggiornati sulle prossime novità riguardo il tema dell'#amnistia e dell'#indulto vi consigliamo di cliccare sul comodo pulsante "segui" che trovate in alto, sopra al titolo. #Governo