Siamo arrivati alla conclusione di un'altra settimana, quindi torna l'appuntamento con le ultime notizie su #amnistia e #indulto 2015: ad oggi, 15 febbraio, è interessante sottolineare l'intervento di Rita Bernardini, sempre in prima linea sui temi di carcere e giustizia con il partito dei Radicali italiani, di cui lei è segretario. Importanti novità arrivano anche dal Parlamento, in merito a quanto accaduto nell'aula di Montecitorio pochi giorni fa. Analizzeremo anche la situazione inerente a Marco Pannella, che dopo aver incontrato il Presidente Mattarella ha iniziato lo sciopero della fame per sensibilizzare le forze politiche sul tema tanto caro ai Radicali. 

Novità amnistia e indulto ad oggi domenica 15 febbraio: vista su Parlamento e capo Dap

Come riportato dal quotidiano Repubblica, nella serata 'drammatica' per il Parlamento italiano la maggioranza ha dato il via libera all'articolo 18 del ddl per le riforme costituzionali relativo all'amnistia e indulto, che va così a modificare l'articolo 79 della Costituzione italiana.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre ai 'movimenti' parlamentari, occorre sottolineare le recenti dichiarazioni del nuovo capo Dap Santi Consolo, il quale si è soffermato sul problema del sovraffollamento carcerario, in merito al quale - come già indicato in un precedente contributo - ha chiesto ai vari direttori degli istituti a presentare progetti atti al recupero e manutenzione degli spazi detentivi. Sempre il direttore del Dipartimento amministrazione penitenziaria ha poi espresso la sua preoccupazione circa i detenuti in regime di 41-bis, i quali avrebbero la possibilità di comunicare. 

Ultime novità amnistia e indulto ad oggi: Bernardini contro Santi Consolo, prosegue lo sciopero di Pannella

Sempre in settimana non si è fatta attendere la replica della Bernardini contro Santi Consolo, il capo del Dap, in merito alla delicata questione delle carceri, mentre in relazione alle ultime su amnistia e indulto sottolineiamo che lo sciopero di Pannella prosegue ormai da sei giorni.

Pubblicità

Per la segretaria dei Radicali non sarebbe intervenuto 'nessun miracolo nelle carceri italiane', sottolineando che 'sorprendono le parole di Santi Consolo che ha detto come nei 202 istituti penitenziari non ci sia un solo detenuto che risiede in spazi inferiori ai 3 metri quadrati e - aggiunge la Bernardini - che i posti regolamentari siano adesso complessivamente 50.538, salvo poi ammettere che ci sono oltre 4 mila posti inagibili'. È nel frattempo arrivato al terzo giorno dello sciopero della fame Marco Pannella, l'anima del partito dei Radicali, che continua la sua battaglia per ottenere il provvedimento di amnistia. L'incontro con il nuovo Presidente dello Stato Sergio Mattarella, nonostante sia stato descritto come particolarmente cordiale, non ha evidentemente portato a nulla di nuovo, da qui la decisione di affidarsi ad un nuovo sciopero della fame. Negli ultimi giorni Pannella, in riferimento al tema delle carceri, ha poi dichiarato che 'siamo più lontani dalla legalità di quanto si pensava'.

Pubblicità

Sempre il leader dei Radicali è stato protagonista insieme a Franco Battiato dello spot che ha per tema la campagna volta alla codificazione del diritto umano universale alla conoscenza. Qual è la vostra opinione in merito al dibattito su amnistia e indulto? Siete d'accordo con le parole della Bernardini? Per restare aggiornati sulle ultime novità cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.