Prima della rissa alla Camera, il #M5S aveva tentato di trovare un accordo con la maggioranza. Votare il ddl sulle riforme costituzionali accantonando però l’articolo 15. Parliamo di quello relativo al quorum per i referendum abrogativi, che secondo il Movimento andrebbe abolito.

“Il referendum senza quorum è un errore” replica Roberto Speranza, capogruppo del #Pd. Specificando anche che l’intenzione non è quella di sottrarsi al confronto, ma semplicemente di scoraggiare i ricatti in aula. “L’articolo 15 arriverà e dovrà essere oggetto di discussione. Ma intanto andiamo avanti e non teniamo sotto scacco questa Camera”.

Pubblicità
Pubblicità

Questa l’opinione del Pd.

Dopo la rissa tra Pd e Sel, la maggioranza sembra disposta a tornare sui propri passi. Ma a quel punto il M5S non ci sta più. Ogni ulteriore tentativo di mediazione sembra inutile. I politici litigano, si insultano, muovono le mani. E intanto i lavori restano fermi, come al solito. A quanto pare certe cose non cambiano mai, poco importa chi sia al potere. #Costituzione italiana