Siamo qui per analizzare e mettere a confronto gli ultimi #Sondaggi politici elettorali resi noti ad oggi 15 febbraio 2015 e relativi alle intenzioni di voto dei seguenti 8 istituti: Swg, Ixè, Ipr, Datamedia, Demos, Piepoli, Euromedia e il primo della settimana appena conclusa, Emg, il sondaggista da sempre legato al Tg La7 di Mentana.

Prima di entrare nel dettaglio, diciamo subito che i sondaggi sulla Lega Nord e Forza Italia sono molto (troppo) divergenti in alcuni casi, anche se la tendenza ci dice che il partito di Salvini è ormai leader del Centrodestra, cosa che evidenzia la crisi del partito di Berlusconi che si è accentuata dopo la beffa Mattarella e che ha visto in Renzi l'assoluto protagonista.

Pubblicità
Pubblicità

Se si parla del Premier non si può evitare di citare il PD, i cui consensi sono ormai contenuti in un range all'incirca del 2%. Un po' più ampio il range del M5S, che tuttavia vede indiscusso il ruolo di seconda forza politica italiana.

Sondaggi politici al 15 febbraio 2015: a confronto le ultime intenzioni di voto elettorali di 8 istituti

Partiamo con le forze politiche minori a cui dedicheremo diversamente dai 4 partiti maggiori, poche righe. Dato per scontato che alle prossime Elezioni Politiche si andrà a votare con la nuova legge elettorale Italicum (anche se non è detto), la soglia di sbarramento minima necessaria per entrare in Parlamento è del 3%. Il Nuovo Centrodestra secondo gli ultimi sondaggi elettorali potrebbe non riuscire a raggiungerla, ma prevedendo che si presenterà insieme all'Unione di Centro (area popolare NCD-UDC), ad oggi sarebbe certa la conquista di qualche seggio.

Pubblicità

Anche SEL praticamente all'unanimità risulta essere sopra il 3%, mentre tale la soglia di sbarramento per la maggior parte degli istituti non sarebbe ancora alla portata di Fratelli d'Italia-An.

Passiamo ora alle intenzioni di voto elettorali che contano e che vedono protagonisti le 4 forze politiche maggiori. Il Partito Democratico viaggia tra il 36,6% di Euromedia e il 38,7% di Swg, con una media sugli 8 istituti che si aggira intono al 37,5%. Il consenso del Movimento 5 Stelle è nel range 17,5% - 19,8% (Piepoli - Demos), mediamente viene stimato al 18,6% circa.

La #Lega Nord con un trend in rialzo da molte settimane, ma che sembra aver rallentato negli ultimi 15 giorni, viene indicato tra l'11,3% di Demos e il 16,0% Piepoli, siamo lontanissimi dal margine di errore del 2% dichiarato dai sondaggisti, dunque i conti non tornano, ma possiamo dirvi che la media dei consensi ( dato forse più realistico) è del 13,9% circa. #Forza Italia decisamente in calo, ad oggi deve rassegnarsi alla perdita della leadership del Centrodestra; il suo dato è compreso tra l'11,5% di Piepoli e il 14,6% di Swg, un range anche in questo troppo ampio, ma con una media consensi del 13,2%, inferiore a quella della Lega di oltre mezzo punto percentuale, ma soprattutto viene stimato con un consenso minore rispetto all'antagonista di coalizione (eventuale), da 3 istituti sondaggisti su 8.

Pubblicità

La situazione politica diventa sempre più anomala per via della presunta deriva autoritaria della maggioranza di Governo (praticamente di Renzi), che sta portando avanti le riforme costituzionali in assenza di tutte le opposizioni con il rischio di andare ad Elezioni Politiche già ad autunno del 2015. sono graditi i vostri commenti, e se volete restare aggiornati sui sondaggi politici elettorali, cliccate sul tasto segui posto in alto sopra il titolo della news, a destra del nome dell'autore.