Continuano i sondaggi politico elettorali e noi siamo qui per presentarvi l'ennesimo confronto sulle intenzioni di voto di due istituti: Piepoli per Ansa e SWG. Nonostante le forti differenze mostrate nei loro sondaggi elettorali sulla stima percentuale di Forza Italia e Lega Nord che sono completamente ribaltate anche per quanto concerne il partito leader del Centrodestra, salta all'occhio un unico dato comune che indica un netto calo del #M5S e un copiscuo aumento di consensi per il #Pd.

Sondaggi politici a confronto al 20/02/2015: Piepoli vs Swg

Intenzioni di voto elettorali Piepoli per Ansa: Il PD al 38,0% pare non essersi fermato nella sua ripresa e sale del 1,0% questa settimana.

Pubblicità
Pubblicità

In calo il M5S che con il 17,0% perde lo 0,5%. Inaspettatamente perde anche la Lega Nord che scende dal 16,0% al 15,5%. Stabile invece Forza Italia al 11,5% in piena guerra interna tra i seguaci di Berlusconi e quelli di Fitto.

Nessuna variazione percentuale negli ultimi 7 giorni per quanto concerne le forze politiche minori. SEL e l'area popolare NCD-UDC rimangono ferme al 4,5%, bloccata al 3,5% anche Fratelli d'Italia-An. Altri partiti vengono indicati al 4,0%, altre liste di Centrosinistra allo 0,5% e di Centrodestra al 1,0%.

Intenzioni di voto elettorali Swg: Attenzione a questo sondaggio elettorale i cui trend indicati per i singoli partiti, appaiono in netto contrasto con molti sondaggi politici di altri istituti. Il Partito Democratico è in crescita, precisamente dello 0,7% con una stima alquanto alta del 39,4%.

Pubblicità

In forte calo il Movimento 5 Stelle che al 16,8% perde addirittura l'1,3%. Come già anticipato, diametralmente opposte le stime sui partiti leader del Centrodestra fra gli istituti sondaggisti Piepoli e Swg. Quest'ultimo infatti indica la forza politica di Berlusconi nettamente davanti a quella di Salvini, ma veniamo ai dati. Forza Italia al 15,9% fa registrare un clamoroso aumento di consensi pari al 1,3%, frenata invece per la Lega Nord che rimane stabile al 12,3%.

Divergenze anche sulla stima dei partiti minori. Qui l'alleanza NCD-UDC viene indicata al 4,2% in risalita dello 0,8% e unica forza politica tra le 'piccole' in grado di superare la soglia di sbarramento del 3% prevista dall'ultima modifica dell'Italicum. Infatti FDI-AN ne resta al di sotto con il 2,7% e in flessione dello 0,1%, stesso discorso per SEL che con il 2,6% perde lo 0,6%. Altre liste sono stimate al 5,3% (-0,6%). #Sondaggi politici