Il re di Spagna Felipe VI ha deciso di abbassarsi del 20% il compenso che percepisce come capo dello stato. Il suo stipendio scenderà dai 292.752 euro annui di suo padre Juan Carlos ai 234.204. La decisione, comunicata ieri dalla Zarzuela, riguarderà conseguentemente anche gli altri componenti della famiglia reale. Per esempio calerà il compenso della regina Letizia, che per il 2015 percepirà 128.808 euro. Tutti gli stipendi della famiglia reale sono calcolati in percentuale a quanto percepito dal re. Nel caso della regina solitamente il compenso si aggira sul 55% in meno rispetto al re.

I costi della monarchia

La somma annualmente devoluta dai contribuenti spagnoli alla Zarzuela è di 7,750 miliardi di euro, La costituzione garantisce piena libertà al re sul come gestire questa somma.

Pubblicità
Pubblicità

Nell'ultimo anno il 49% dei fondi sono stati destinati a coprire il costo del personale. Il 38% è stato dedicato alle spese correnti, mentre l'8% per gli stipendi della famiglia reale. Infine: il 2% è stato accantonato per un fondo dedicato agli imprevisti e il restante 3% dei fondi è stato destinato gli investimenti. Secondo quanto riporta El Pais, con questa spending review Felipe smisterà quanto risparmiato verso il capitolo degli investimenti. In particolare dovrebbero essere potenziati e rinnovati gli apparati tecnologici dell'istituzione: totale 100 mila euro di aumento. La Stessa somma sarà devoluta ad un fondo per gli imprevisti,

Il costo della Zarzuela calerà del 6%

Una parte dei fondi sarà restituita anche ai contribuenti spagnoli. Anche grazie all'ulteriore decurtazione di 50 mila euro derivanti dal costo del personale, e di altri 50 mila euro limati dai costi di gestione, il costo totale della casa reale calerà del 6% rispetto al 2014.

Pubblicità

Quanto guadagnano gli altri capi di Stato

Oltre alla crisi economica che sta segnando la vita pubblica spagnola, uno dei motivi che ha portato Felipe VI a voler diminuire il suo compenso è stato quello di allinearlo a quello degli altri capi dello stato europei. Con questa mossa il monarca guadagnerà meno del Presidente della Repubblica italiano Sergio Mattarella, che ha ereditato dalla precedente gestione di Giorgio Napolitano uno stipendio di 240 mila euro all'anno. Quella di Felipe sarà comunque un guadagno superiore a quello del Presidente della Repubblica francese François Hollande, che percepisce la stessa remunerazione del suo premier Manuel Valls: 225 mila euro all'anno.

Tony Tan il "paperone"

Spostandoci di continente, c'è da registrare il compenso del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che guadagna 315 mila euro ogni dodici mesi. Il primato mondiale però spetta a Tony Tan, Presidente del Singapore, che percepisce la cifra monstre di 1 milione e mezzo all'anno. In fondo a questa speciale classifica c'è il Presidente del Camerun Paulk Byia, che ricava dal suo mandato circa 2400 euro all'anno. #Esteri