All'indomani dell'elezione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sono sempre più numerose le news su #amnistia e #indulto 2015: ad oggi, 13 febbraio, l'azione di Pannella e le dichiarazioni del capo del Dap Consolo devono far riflettere i politici, e non solo, che occupano una comoda seduta in Parlamento. Non è una novità affermare come la situazione delle carceri in Italia sia ormai arrivata ad un punto di non ritorno, così come non devono sorprendere gli episodi di violenza scoppiati in questi ultimi giorni. Migliaia di famiglie italiane invocano da mesi provvedimenti di amnistia, per i quali però i tempi non sembrano ancora maturi. 

News amnistia e indulto ad oggi venerdì 13 febbraio 2015: nuovo sciopero della fame per Pannella

Volendo proseguire il refrain del precedente paragrafo, non è una novità nemmeno lo sciopero della fame di Pannella, azione questa che interessa da vicino le notizie di amnistia e indulto 2015 della settimana che sta per concludersi.

Pubblicità
Pubblicità

Quello intrapreso da martedì sera è il primo sciopero della fame di Marco Pannella da quando Mattarella è Presidente della Repubblica. I due si erano incontrati lo scorso sabato al Quirinale, dove il nuovo capo dello Stato aveva voluto ricevere l'anima storica dei Radicali italiani. L'incontro, particolarmente cordiale, si era concluso con un 'ciao' che ha in poco tempo 'raggiunto' le bacheche di migliaia di utenti su Facebook. Difronte all'iniziativa messa in atto da Pannella ci si interroga su quali saranno le prossime mosse di Mattarella su amnista e indulto, tema divenuto centrale ormai da mesi, se non anni, ma per il quale nessuno è riuscito a dare ancora risposte concrete.

Ultimissime news amnistia e indulto 2015 ad oggi: la denuncia del capo del Dap Consolo

In attesa degli Stati generali convocati ad aprile dal Ministro della Giustizia Orlando, si registrano le dichiarazioni del capo del Dap Consolo, nominato numero uno del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria lo scorso 19 dicembre, che hanno riguardato da vicino il tema amnistia e indulto 2015, come si può evincere dalle stesse. Consolo ha parlato della difficile situazione nelle carceri italiane davanti alla Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi. Tra i temi toccati dal numero uno del Dap anche il sovraffollamento carcerario, per il quale ha invitato i direttori degli istituti a presentare progetti finalizzati alla manutenzione e recupero degli spazi detentivi. Ci si è poi soffermati sulla delicata questione dei detenuti in regime di 41-bis, i quali in alcuni casi avrebbero la possibilità di comunicare a causa di 'situazioni architettoniche' non adatte. Sempre nel corso dell'intervento difronte alla Commissione parlamentare Antimafia, il nuovo capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ha posto l'accento sul rischio black out nel carcere di Parma, dove - tra gli altri - sono reclusi Totò Riina e Massimo Carminati. Siete fiduciosi riguardo le ultime notizie su amnistia e indulto 2015? Qual è la vostra opinione sul nuovo Presidente della Repubblica Mattarella? Restate aggiornati sul tema delle carceri cliccando il tasto 'Segui' in alto a destra.