Con molte probabilità sarà il 31 maggio 2015 la data delle elezioni regionali ed amministrative, lo conferma l'approvazione di un decreto legge del #Governo. Infatti il consiglio dei ministri, ha approvato l'ultimo giorno di maggio come prima data disponibile. Ballottaggi il 14 giugno, dopo due settimane.

Si tratterà di election day anche per questa tornata elettorale, quindi seggi aperti solamente un giorno, la domenica. Come accade in quasi tutti i paesi dell'Unione Europea, spoglio che si eseguirà fino a tarda notte. Non è esclusa la possibilità che sia data la precedenza allo spoglio delle regionali rispetto alle amministrative (i comuni), come accaduto 5 anni fa in occasione della precedente tornata elettorale.

Pubblicità
Pubblicità

Quando lo spoglio delle amministrative, venne effettuato la mattina seguente il termine dell'urna delle regionali.

I numeri del voto

Si vota in 7 Regioni: Liguria, Toscana, Veneto, Marche, Umbria, Campania e Puglia. La tornata elettorale ricopre notevole importanza, perché si vota in 7 delle 20 Regioni. Un test fondamentale per la tenuta del Governo e per gli equilibri politici che potrebbero essere stravolti. Spesso, le regionali hanno significato per il Governo in carica un rafforzamento politico-territoriale. Non sono da meno le volte in cui ci si è trovati con la maggioranza delle Regioni appartenenti ad una fazione politica e la guida del paese in mano allo schieramento opposto. Andando indietro col tempo, le precedenti elezioni rappresentarono un rafforzamento per l'allora Governo Berlusconi.

Pubblicità

Il centro-destra, si aggiudicò la maggioranza delle contese regionali, alcune totalmente inaspettate come la vittoria in Campania di Caldoro.

Anche i comuni al voto

Non solo elezioni regionali, ma anche #Elezioni Amministrative. In 1089 comuni (qualcuno sciolto per mafia), scadranno i mandati dei sindaci e dei consigli comunali. Tra i comuni al voto, anche 18 capoluoghi di provincia: Venezia, Enna, Agrigento, Vibo Valentia, Andria, Chieti, Matera, Rovigo, Arezzo, Macerata, Trento, Bolzano, Mantova, Lecco, Aosta, Nuoro, Sanluri, Tempio Pausania. #Elezioni politiche