Oggi, 6 marzo 2015, abbiamo a disposizione i sondaggi politici elettorali di due istituti che metteremo a confronto. Le intenzioni di voto di cui parleremo a breve, riguardano dunque le stime elettorali di Ixè per Agorà e Swg. Si potrà subito notare come vi siano grandi divergenze non solo sulle tendenze rispetto all'ultima rilevazione effettuata la settimana scorsa, ma anche sulle percentuali assegnati ai partiti, in special modo quelle riguardanti la Lega, il M5S e #Forza Italia.

Sondaggi elettorali politici del 6 marzo 2015: a confronto Ixè e Swg

Le intenzioni di voto Ixè rilevano un PD che, con il 38,3%, registra un calo di consensi pari allo 0,2%.

Pubblicità
Pubblicità

Sale, invece, il M5S al 18,5%, guadagnando lo 0,2%. Stabile la #Lega Nord, che prende fiato questa settimana e resta fermo al 14,2%. Un accenno di ripresa per Forza Italia, che al 12,9% cresce dello 0,3%.

In crescita i principali partiti minori. Il Nuovo Centrodestra al 2,9%, sale dello 0,2%, ma sappiamo che alle prossime elezioni politiche farà parte dell'area popolare dove c'è l'Unione di Centro, che è bloccato allo 0,7%. Di conseguenza l'alleanza NCD-UDC vale il 3,6%, un consenso che sarebbe indiscutibilmente al di sopra della soglia di sbarramento fissata (per ora) dall'Italicum al 3%. Piazzeranno deputati alla Camera SEL al 3,9%, che guadagna lo 0,2%, e a differenza di 7 giorni fa, anche Fratelli d'Italia-An, che giunge al 3,3% grazie ad una crescita dello 0,4%.

Le intenzioni di voto Swg presentano uno scenario politico in parte molto diverso.

Pubblicità

Troviamo il Partito Democratico al 39,8%, che scende dello 0,4%, rimane un dato decisamente superiore ad altri sondaggi elettorali. Grande balzo del M5S in avanti che, al 17,0%, aumenta i suoi consensi dello 0,9%. Boom vero e proprio della Lega Nord, che salendo dell'1,6%, arriva al 13,6%. Al contrario, Forza Italia subisce una batosta, perdendo l'1,4% e scendendo al 14,7%. E pensare che solo una settimana fa lo stesso istituto Swg, indicava alla pari i partiti di Berlusconi e Salvini.

Passiamo in rassegna una lunga serie di partiti minori. A differenza del sondaggio politico elettorale Ixè, solo NCD-UDC al 3,4% supera la soglia di sbarramento, pur perdendo lo 0,5%. Ne restano al di sotto sia SEL al 2,9%, che perde un pesante 0,6%, e FDI-AN che, con il 2,3%, scende dello 0,1%. Stime inferiori all'1% fanno registrare i consensi di Rif.Com., Verdi e Italia Unica (leader Corrado Passera), Altri partiti sono stimati al 3,1% (+0,9%). #Sondaggi politici