Doppio sondaggio politico elettorale dell'istituto Piepoli, che per Affaritaliani.it rende note le intenzioni di voto ai partiti e la fiducia nei leader e nel Governo, mentre per La Stampa ha elaborato l'opinione degli elettori sul segretario della Lega Nord #Matteo Salvini come leader del Centrodestra. Entriamo nel dettaglio, dove potremo notare una correlazione del trend nei binomi Renzi-PD e Grillo-M5S.

Sondaggi politici Piepoli 5 marzo 2015: intenzioni di voto elettorali 

Il Partito Democratico viene stimato al 38,0%, perdendo 1 punto rispetto alla precedente rilevazione. Evidentemente la poca chiarezza tra riforme, decreti e disegni di legge, per non parlare delle polemiche sul Jobs Act con l'aggiunta del fantasma della minoranza PD che minaccia di votare contro la legge elettorale e non solo, sta creando una nuova inversione di tendenza dopo la ripresa nei consensi dovuta alla strategica elezione di Mattarella.

Pubblicità
Pubblicità

Fa strano vedere che altri sondaggi elettorali indicano il PD in ascesa.

Il Movimento 5 Stelle indicato al 17,0% sale dello 0,5%, non è da considerare in questo dato l'apertura di Grillo verso Renzi sulla questione Rai e il difficile progetto sull'introduzione di un reddito di cittadinanza. Fallisce dunque il tentativo della Lega Nord di agganciare il M5S, infatti il suo consenso è stabile al 16,0%, la manifestazione a Roma non ha dato ancora i suoi frutti.

Molto indietro Forza Italia, che conferma il suo minimo storico pari al 11,0%, d'altronde il partito di Berlusconi non ha risolto il problema delle correnti interne e deve ancora prendere una chiara posizione per allearsi con la Lega che non vuole assolutamente il Nuovo Centrodestra e Udc. A proposito di queste due forze politiche facenti parte di Area Popolare, il loro consenso scende dello 0,5% e si attesta al 4,0%.

Pubblicità

Sorpasso da parte di SEL che invece guadagna quel mezzo punto salendo al 4,5%, invariato il dato di FDI-AN al 3,5%.  

Sondaggi politici Piepoli 5 marzo 2015: fiducia leader e Governo, Salvini come leader del Centrodestra?

L'indice di gradimento del Presidente Mattarella scende dal 77% al 75%, ma il dato resta comunque altissimo. Il vero tonfo è quello del Premier Renzi che perde addirittura 3 punti e crollando al 48%. Di contro sale Grillo che passa dal 12% al 14%, stabili Salvini al 27% e Berlusconi al 16%, mentre il segretario della Fiom Landini piomba dal 32% al 28%. In calo anche la fiducia nel Governo che perde 2 punti e scende al 50%.

Il leader della Lega Matteo Salvini sta facendo volare nei sondaggi elettorali il suo partito negli ultimi mesi, e ora comincia a raccogliere molti consensi al Centro e anche in parte al Sud. Si può dire che sia lui ormai il vero leader del Centrodestra che detronizza Berlusconi? Il 30% dell'elettorato lo voterebbe se lo diventasse ufficialmente, ma il 70% non lo appoggerebbe in tale veste.

Pubblicità

Gli italiani si dividono in parti uguali per quanto concerne invece la questione dell'eventuale alleanza con Forza Italia e Berlusconi. Il 35% la sostiene, un altro 35% pensa che sia ora che Salvini cammini da solo, il 30% non si esprime.  #Matteo Renzi #Sondaggi politici