Oggi 18 marzo 2015 vi illustriamo l'esito degli ultimi #Sondaggi politici Euromedia a Ballarò. Oltre alle intenzioni di voto elettorali ai partiti, il cui dato più significativo è la crescita del #M5S, ma anche il calo della #Lega Nord, è stato rivelato se gli italiani credono che il Ministro Lupi debba dimettersi. E ancora come giudicano la candidatura di Tosi nelle elezioni regionali nel Veneto in contrapposizione al Governatore Zaia e alla candidata PD Moretti, ma anche cosa pensano del problema corruzione. Infine, il dato sulla fiducia in Renzi e nel suo Governo, nonché su Landini, che con la sua associazione di sinistra radicale, sembra avere l'intento di opporsi alla maggioranza PD.

Sondaggi politici elettorali 2015: le ultime intenzioni di voto Euromedia

Se si votasse oggi alla Camera per le Elezioni Politiche, il PD al 37,0%, cresce dello 0,2% rispetto alla settimana scorsa. In grande ascesa il M5S al 18,6%, che sale dello 0,9%. Scende la Lega Nord al 13,7%, con un calo dello 0,4%. Torna a scendere Forza Italia al 13,0%, perdendo lo 0,4%. Tra le forze politiche minori scende Fratelli d'Italia-An al 4,4%, in calo dello 0,2%. Ancora stabile il NCD al 2,0%, con l'UDC all'1,8%, che sale dello 0,1%. Scende SEL al 3,9%, ma solo dello 0,1%. Altri partiti sono indicati al 5,6%.

Il Movimento 5 Stelle ,che per una volta non è coinvolto da espulsioni, tradimenti e abbandoni, approfitta anche dell'ennesimo scandalo sugli appalti da cui rimane estraneo.

Pubblicità
Pubblicità

Inevitabile il calo della Lega Nord, che ha scosso un po' il suo elettorato nella questione Tosi-Zaia-Salvini, fra candidature suicide nelle regionali del Veneto e l'espulsione dal partito del sindaco di Verona. Forza Italia, che ora insegue i leghisti, non recupera quanto perso da questi ultimi a causa dei continui dissidi interni. Nel frattempo, il PD riprende a crescere lentamente dopo la flessione della settimana precedente. 

La fiducia nel Governo è sempre molto bassa, al 29,5%, in discesa dell'1,0%. In lieve flessione dello 0,5% anche il Premier Renzi, stimato al 39%, Landini segretario generale della Fiom viene stimato al 15%, chissà se un giorno deciderà di fondare un vero partito e diventarne leader.

Ultimi sondaggi politici Euromedia Ballarò 2015

La corruzione dilaga in Italia e un altro scandalo sugli appalti delle Grandi Opere è scoppiato in questi giorni. Il 67,5% degli italiani interrogati sul tema, pensa che rispetto a 20 anni fa, la corruzione sia aumentata. Il 24,5% crede sia allo stesso livello, solo il 4,5% pensa che sia diminuita. Sul perché sia fallito il contrasto alla corruzione, il 30,5% degli intervistati lo attribuisce al fatto che controllori e controllati siano la stessa entità. Le altre risposte: non vi è certezza della pena 18,5%, è mancata la volontà di combatterla 16,0%, processi lunghi e tempi di prescrizione 12,4%, pene troppo basse 9,5%.

Il Ministro Lupi coinvolto da alcune intercettazioni, ma non indagato nello scandalo delle Grandi Opere, dovrebbe presentare le dimissioni per il 60,6% degli italiani, la pensa diversamente il 24,0%, non si esprime il 15,4%.

Pubblicità

Sul caso Tosi è stato chiesta un'opinione sulla decisione di candidarsi alle elezioni in Veneto: il 36,8% crede di "SI" perchè è un ottimo sindaco, il 7,9% dice "SI" perché è stato cacciato dalla Lega Nord dal leader Salvini. I "NO" sono in misura inferiore, il 21,1% pensa che in questo modo rafforza il Centrosinistra, il 13,2% crede che sia interessato solo alla poltrona.