C'è un clamoroso calo dei consensi per la Lega Nord di Matteo Salvini che perde - secondo gli ultimi #Sondaggi politici elettorali dell'agenzia EMG al 17 marzo 2015 - oltre l'1%. Inaspettato vista la crescita esponenziale e continua del partito in questi ultimi mesi, passato dal 4-5% dell'anno scorso al 14-15-16% di questi mesi. Ad approfittarne Movimento 5 Stelle che rosicchia ben 0,3% dell'elettorato del leader di LN, oltre ai vari Partito Democratico, Forza Italia, Sinistra Ecologia Libertà e Fratelli d'Italia, in crescita dallo 0,1 allo 0,2%.

Intenzione di voto degli italiani, ecco i sondaggi di EMG

Come detto poco sopra, i sondaggi politici elettorali di EMG per conto del Tg di La 7 ha portato a dei risultati sorprendenti per la Lega Nord che in una sola settimana perde l'1% delle intenzioni di voto degli italiana, passando dallo 16,1% all'attuale 15,1%.

Pubblicità
Pubblicità

Tra i partiti ora al governo, il Partito Democratico nel giro di sette giorni passa dal 37,4% al 37,6% rosicchiando quindi lo 0,2%. In crescita anche il Nuovo Centro Destra + Udc che si assesta al 3,1% rispetto al 3% della scorsa settimana. Stabile anche Forza Italia che dopo il piccolo calo della scorsa settimana, si assesta all'11,7%. Continua la 'battaglia' a distanza tra Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale e Sinistra Ecologia e Libertà che passano l'ipotetica soglia di sbarramento e si fermano rispettivamente al 4,4% e al 4,1%. In crescita il Movimento 5 Stelle che nel giro di una settimana guadagna lo 0,3% delle intenzioni di voto degli italiani, superando quota 20% e confermandosi quindi il secondo partito d'Italia nella preferenza dei cittadini italiana aventi diritto di voto. La fiducia nel governo Renzi? In aumento di un punto percentuale, assestandosi al 33%.

Pubblicità

Cifre comunque lontane da quelli dello scorso anno quando si raggiungevano punte del 45%. Insomma, il Premier non gode più della fiducia illimitata dei cittadini italiani, stanchi delle regole che impone l'Europa e che non permette all'Italia di rilanciarsi.

Sondaggi politici elettorali, percentuali al 17 marzo 2015

Tra le percentuali messe in luce dall'agenzia EMG troviamo anche quelle dei cittadini indecisi o che non sembrano intenzioni ad andare a votare in caso di voto anticipato. Purtroppo queste cifre continuano ad aumentare, confermando il trend negativo e la poca fiducia dei cittadini italiani verso la classe politica attuale. Il tanto proclamato rinnovamento non è avvenuto e questi sono i risultati. Gli indecisi sono stabili, fermi al 19% ma è a dir poco clamoroso il dato sugli astenuti. Dal campione intervistato dall'agenzia in questione, si nota che quasi la metà degli intervistati non sembrano intenzionati ad andare a vota: l'astensione è salita al 41,9%, in aumento di mezzo punto percentuale rispetto alla scorsa settimane.

Pubblicità

Numeri che dovrebbero far riflettere.

Se siete interessati a scoprire i sondaggi politici elettorali delle altre agenzie, cliccate il tasto segui posizionato in alto, appena sotto il titolo dell'articolo.