Come da nostra consuetudine, vi proponiamo i nuovi #Sondaggi politici elettorali: ad oggi, 5 marzo, il partito Forza Italia conferma di attraversare un periodo piuttosto complicato, rispetto al quale trovare una soluzione diventa, a questo punto, la priorità di Silvio Berlusconi, chiamato a dare una risposta definitiva a Salvini e Alfano. L'elettorato del centrodestra è spaccato in due, perché l'alleanza tra FI e Lega sarebbe 'cosa buona e giusta', in termini di numeri, ma anche quella - tra virgolette - più pericolosa, in quanto segnerebbe una svolta per così dire storica, con l'intera coalizione che verrebbe, volendo utilizzare le parole del ministro dell'Interno, 'guidata' dall'estrema destra: 'dico solo che così come quando il centrosinistra fa candidature di estrema sinistra e non vince, lo stesso capiterà al centrodestra.

Pubblicità
Pubblicità

Se il centrodestra sceglierà l'estrema destra sarà candidato a perdere'. Parole e musica di Angelino Alfano.

Ultimi sondaggi ad oggi 5 marzo: il Partito democratico 'annoia'

L'istituto Ipsos, che ricordiamo non fornisce dati settimanali, ha nuovamente posto il Partito democratico davanti a tutti, dando così negli ultimi sondaggi politici una chiara fotografia di quello che pensa un intervistato su tre. La percentuale raggiunta dal Pd è del 36,5, in ribasso dello 0,7% rispetto alla precedente rivelazione, datata al 17 febbraio, risultato comunque superiore rispetto al 34% di metà dicembre, quando i democratici attraversarono un momento difficile. Il partito del governo, guidato dal Premier Matteo Renzi, sembra però aver imboccato la strada giusta: dall'elezione del Presidente della Repubblica, ai decreti attuativi del Jobs Act, fino alla discussione sul delicato tema delle pensioni.

Pubblicità

In questi giorni sta facendo invece discutere il 'passaggio' da decreto a semplice disegno legge della riforma della scuola: a questo punto il rischio è che la riforma possa slittare di un anno intero, come afferma Lorenzo Vendiemale de Il Fatto quotidiano, andando così a cancellare le 150 mila assunzioni previste nel 2015.

Ultimissimi sondaggi politici ad oggi: la crisi di Forza Italia non conosce fine

Uno dei dati più allarmanti per la coalizione di centrodestra è la crisi di #Forza Italia, con l'ex primo ministro Silvio Berlusconi che appare impotente difronte ai risultati dei sondaggi politici, che danno FI al 13,1%, in ribasso dello 0,4% rispetto a due settimane fa, il dato più basso fatto mai registrare dal partito stando all'archivio Ipsos, che esattamente un anno fa 'concedeva' al movimento di Berlusconi oltre il 24%. Come si è potuti arrivare, in dodici mesi, a questo crollo tanto clamoroso quanto - per certi versi - inaspettato? La medicina è Salvini o il ritorno in campo del cavaliere? Intanto la Lega Nord sale fino al 14,7%, facendo segnare un più 1,2% rispetto al dato dello scorso 17 febbraio. Positivo anche il Nuovo Centrodestra, tornato al 4 percento, grazie anche alla recente esposizione mediatica del leader Alfano. Se volete conoscere i sondaggi politici del fine settimana cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.