Il governo ha emanato un decreto legge attraverso il quale ha stabilito la data delle elezioni 2015, rendendo ancor più indicativi i #Sondaggi politici assegnati agli istituti preposti. Secondo il sondaggio politico commissionato a cadenza settimanale dall'Ansa all'Istituto Piepoli, se si votasse oggi l'unica forza politica a guadagnare consensi sarebbe il Movimento 5 stelle. L'analisi statistica è stata effettuata su un campione di 1000 persone maggiorenni sia maschi che femmine. I sondaggisti danno il Movimento 5 stelle al 18,5% ben un punto percentuale in più rispetto al precedente sondaggio che solo una settimana fa segnalava il movimento di Grillo al 17,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Male Lega nord e Ncd.

Chi rimane stabile

Per i risultati del sondaggio rimangono stabili rispetto alla scorsa settimana, nella coalizione di centro-sinistra: il Partito democratico al 38%, Sinistra ecologia e libertà con il 4% altri centro-sinistra 1%. Anche Forza Italia rimane stabile al minimo storico 11%, nonostante l'assoluzione di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Per questi partiti non sono da segnalare significativi incrementi o decrementi di preferenze, gli elettori registrati non provengono dalla parte scontenta dell'elettorato, ma da quella ben incasellata.

Chi scende

I cali nei sondaggi possono essere a volte fisiologici, ma in altrettanti casi figli della settimana politica appena trascorsa. Lega nord e Nuovo centro destra nel sondaggio perdono entrambe lo 0,5%, dopo che le mosse politico-strutturali delle due forze sono al centro dell'opinione pubblica.

Pubblicità

Nella Lega nord, la faida interna tra il segretario Salvini e il sindaco di Verona Tosi ha tenuto banco fino a poche ore or sono. La 'guerra interna' si è conclusa con l'espulsione del sindaco di Verona e la scelta di candidarsi alla guida della Regione Veneto da solo. Mentre nell'Ncd la vicenda appalti grandi opere che ha portato a 4 arresti e 51 indagati non è stata di certo ben vista dall'elettorato. Inoltre è coinvolto il ministro Lupi (non indagato) a causa dell'assunzione del figlio da parte di un indagato.

Chi sale

L'unica forza che guadagna punti percentuale è il Movimento 5 stelle, infatti ad oggi si colloca al 18,5% dopo che nelle scorse settimane aveva subito calo di consensi per l'avanzata elettorale della Lega di Salvini. In vista delle prossime elezioni regionali ed amministrative è un dato da non sottovalutare, soprattutto perché cavalca l'onda del malcontento generale. #Elezioni politiche