Torna la nostra rubrica dedicata agli ultimi sondaggi politici elettorali con i dati aggiornati al 20-03 e diffusi dall'ANSA: al centro delle rilevazioni comprensive delle intenzioni di voto M5S, PD e #Lega Nord, con il partito di Grillo a risalire la china rispetto al Carroccio, probabilmente penalizzato dalla lite interna al movimento deflagrata tra Salvini e Tosi. Tra i due litiganti è sempre il terzo a godere, ecco che #Matteo Renzi continua a dominare incontrastato sia a livello di leadership personale sia in qualità di guida del proprio partito, che da solo ha quasi il doppio dei voti del più immediato inseguitore. Ma entriamo nel dettaglio.

Ultimi sondaggi politici elettorali, dati 20-03: Salvini scende, Grillo sale, Renzi leader incontrastato - La Lega Nord paga gli ultimi screzi interni

Come sottolineato in apertura, gli ultimi #Sondaggi politici elettorali aggiornati al 20 marzo registrano il dominio incontrastato del premier Renzi, che con il PD rimane stabilmente al 38%. Nonostante le feroci critiche arrivate all'ex sindaco di Firenze da sindacati e parti sociali per la lentezza con la quale sta procedendo la riforma della previdenza e quelle pervenute dall'universo dell'Istruzione a causa del fallimento del progetto 'La Buona Scuola', nel complesso il primo ministro italiano mantiene uno scettro più che solido. Dietro la bagarre si fa invece più accesa che mai, con la Lega Nord di Salvini costretta ad accontentarsi della terza piazza. Rispetto alla settimana scorsa, il Carroccio è sceso di mezzo punto percentuale andando dal 16 al 15,5%, una debacle probabilmente frutto della lite intestina al movimento che ha visto protagonisti lo stesso Salvini e Tosi. Ad approfittarne è il M5S di Grillo, che sale al 18,5% in rialzo di mezzo punto percentuale rispetto alle rilevazioni con intenzioni di voto stimate a metà marzo. Nonostante la flessione, il partito più in ascesa di tutti rimane la Lega Nord, che appena pochi mesi fa si attestava all'8% e che oggi ha quasi il doppio dei consensi: gli ultimi sondaggi politici elettorali aggiornati al 20-03 evidenziano in definitiva una cristallizzazione delle forze in campo, col PD leader incontrastato e Lega Nord e M5S a contendersi una seconda piazza al momento di proprietà dei grillini. Quarto e sempre più staccato il partito di Silvio Berlusconi, Forza Italia, con il centro destra recentemente scosso dal caso Lupi: il deputato ha rassegnato quest'oggi le proprie dimissioni.