Anche oggi lunedì 6 aprile continua a tenere banco la discussione su amnistia e indulto 2015, con l'appello di Giorgio Napolitano che rimane al centro della scena, come ricordato dall'onnipresente Marco Pannella durante la giornata di Pasqua. Insieme al leader storico dei Radicali sarebbe dovuta esserci anche Rita Bernardini, il segretario del partito, le cose però hanno poi presa una piega sbagliata. È di 21 ore fa il post pubblicato dalla Bernardini sulla propria pagina Facebook, dove conferma quanto le agenzie di stampa avevano già comunicato in precedenza, ovvero il reale scontro avuto con Pannella a Rebibbia, lite che ha portato Rita a lasciare il carcere e recarsi in fretta e furia alla stazione Tiburtina, raggiunta in lacrime.

Pubblicità
Pubblicità

La Bernardini si è poi voluta scusare con l'ispettore Luigi Giannelli, che - come ha sottolineato lo stesso segretario - è iscritto al partito dei Radicali. Nel suo post su Facebook la Bernardini ha ricevuto la stima incondizionata dei suoi oltre 6 mila seguaci, tra cui quella di Malena Zingoni Fernandez che ha così scritto: 'Pannella è essenzialmente una persona distruttiva. Poi, si sa da più di 2000 anni: 'Divide e comanda'. Ciò non vuol dire che lui non sia un genio, né te una donna straordinaria e anche geniale. Utili tutti e due per questa società. Animo. Besos'. 

Amnistia e indulto 2015 notizie ad oggi 6 aprile 2015: i dati sulle carceri al 31 marzo

Da poco Rita Bernardini è intervenuta nuovamente sulla situazione delle carceri italiane, ricordando che alla base del suo sciopero della fame per #amnistia e #indulto c'è oltre che il messaggio costituzionale dell'ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano anche la debacle della giustizia irragionevolmente e incostituzionalmente lunga. Il segretario generale dei Radicali Italiani ha espresso la propria preoccupazione per il sovraffollamento carcerario, affermando come in Italia ci siano ben 58 carceri dove il sovraffollamento è superiore al 130%. Tra gli esempi citati anche Milano-San Vittore e Roma-Regina Coeli. Se volete conoscere le nuove notizie su amnistia e indulto 2015 cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.