Non si fermano certamente a #pasqua e a Pasquetta le iniziative in favore dei detenuti promosse dai radicali italiani, in questi mesi impegnati in prima linea per sollecitare al Parlamento l'approvazione di #amnistia e #indulto contro il sovraffollamento carceri che nonostante i miglioramenti è tutt'altro che risolto.

Pasqua e Pasquetta a Rebibbia e a Regina Coeli per Pannella e Bernardini

Oggi e domani (4 -5 aprile) Pasqua e Pasquetta nelle carceri romane per il presidente del senato del Partito Radicale Marco Pannella e per il segretario dei Radicali italiani Rita Bernardini. Insieme ai due dirigenti radicali Isio Maureddu e a Paola Di Folco, Panella e Bernardini la domenica di Pasqua, a partire dalle ore 10.30, secondo quanto viene comunicato in una nota stampa, saranno in visita nel carcere di Rebibbia, dove nei giorni scorsi si è recato, "immergendosi" tra i carcerati, Papa Francesco che, in occasione del giovedì santo, ha lavato i piedi a dodici detenuti, tra i quali anche la showgirl africana Silvy Lubamba, conosciuta per aver partecipato al programma Markette di Piero Chiambretti, di uso indebito di carte di credito.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre lunedì 6 aprile, il giorno di Pasquetta, sempre a Roma a partire dalle 10.30, incontreranno i detenuti del carcere di Regina Coeli.

Amnistia e indulto 2015, l'8 aprile riprende l'esame dei quattro ddl di clemenza

L'occasione sarà utile ai radicali per rilanciare gli appelli alle Camere per la concessione dei provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva, amnistia o indulto, ritenuti necessari per far fronte alla drammatica situazione carceraria. Anche secondo quanto emerge dai nuovi dati sulle carceri aggiornati al 31 marzo scorso, infatti, nonostante il calo della popolazione carceraria dovuto soprattutto al decreto svuotacarceri e alla nuova legge sulle pene alternative, rimane negativo il rapporto tra i detenuti presenti (54.122) e la capienza regolamentare massima prevista (49.494 posti detentivi).

Pubblicità

Intanto, mentre proseguono senza sosta le iniziative dei radicali, riprenderà l'8 aprile l'esame congiunto dei ddl per indulto e amnistia in commissione Giustizia al Senato riunita in sede referente: non ci sono altri punti all'ordine del giorno se non il via all'esame del ddl di riforma della prescrizione già approvato in prima lettura dall'aula di Montecitorio.