Nella giornata di ieri, a Palazzo Madama, il senatore democratico Giorgio Pagliari, relatore dell'emendamento relativo all'articolo 7 del ddl sulla riforma della #Pubblica Amministrazione, ha confermato l'accorpamento della Guardia Forestale garantendo, però, le funzioni attribuite a questo Corpo. In questo modo si assicurerà ai forestali quell'autonomia necessaria per lo svolgimento delle proprie funzioni anche se saranno assorbiti, presumibilmente, dalla Polizia di Stato (i futuri decreti legislativi preciseranno i dettagli della misura). Ricordiamo che il corpo delle Guardia Forestale si occupa della lotta alle frodi alimentari, della prevenzione del dissesto idrogeologico e cerca di contrastare i reati ambientali.

Pubblicità
Pubblicità

Gruppi di opposizione contrari al provvedimento

I gruppi di opposizione si sono mostrati piuttosto contrariati nell'attuare questa riforma ed hanno cercato fino all'ultimo di cancellare questa misura. La senatrice del partito Sinistra, Ecologia e Libertà, Loredana De Petris, ha così commentato: 'Non si dovrebbe andare a toccare l'unico corpo di polizia specializzata nei reati ambientali. Questa norma potrebbe essere il viatico per sopprimere anche il Corpo di Polizia Penitenziaria'. Anche Forza Italia è scesa in campo in difesa del Corpo Forestale. 'Non si può sopprimere un importante Corpo come quello delle Guardie Forestali. Sarebbe un grave errore cancellare quel patrimonio di competenza per la protezione del territorio e dell'ambiente. Questi accorpamenti voluti dal #Governo non garantiranno un'efficienza maggiore; anzi creeranno solamente parecchia confusione in un settore molto delicato', ha tuonato Silvio Berlusconi.

Il governo Renzi appoggia fortemente questa norma

Il governo Renzi, intanto, appoggia fortemente questo provvedimento.

Pubblicità

Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole, afferma che 'la riorganizzazione delle Forze di Polizia è un'opportunità per valorizzare l'esperienza degli appartenenti al Corpo Forestale dello Stato, i quali si impegnano giornalmente su tutto il territorio nazionale per la tutela del nostro patrimonio ambientale.